Nell`estate dello scorso anno Lenovo si affaccia sul mercato netbook con due modelli di IdeaPad.
L`S10 e`un netbook con un hard disk serial ata da 160GB, una webcam incorporata, un monitor wide screen da 10.1 pollici e una memoria DDR2 667Mhz da 1GB. Lo chassis spigoloso del primo modello e`stato recentemente sostituito da una livrea piu`arrotondata e fashion, presente in quattro colori differenti che comprendono anche il rosa.La configurazione hardware è pressochè identica a quella del modello precedente, a parte l’introduzione di una nuova porta USB 2.0 ed alcune scelte differenti a livello di progettazione: sia il touchpad che la tastiera infatti avranno una dimensione maggiore, anche se per quanto riguarda la tastiera, che esibirà dimensioni pari al 90% di una tastiera full (contro l’89% di Lenovo IdeaPad S10), ancora piccola rispetto a quella montata su altri netbook, come il Samsung NC, con tastiera 93% full size.L`S10-2 e`dotato anche di un modem 3G, che consente una connettivita` identica a quella wireless, senza utilizzare quindi modem esterni e dispositivi usb.


  • Fonte Notebookitalia
  • Il Lenovo IdeaPad S12 rappresenta invece il top della categoria. Equipaggiato, come sull`Acer AspireRevo, con una scheda grafica Nvidia ION che consente la riproduzione dei filmati in full HD, l`S12 si avvale di un monitor TFT da 12.1 pollici, memoria RAM da 1GB, configurazione hdd fino a 320GB, uscite VGA/HDMi.

    Xubuntu 9.04
    Installare Xubuntu, Ubuntu o qualsiasi altra distribuzione ( a seconda della compatibilita`) e` molto semplice.
    Nel BIOS sono presenti varie opzioni di boot e, tra queste, troviamo il boot da USB (hdd, pendrive, memorycard, cdrom e floppy esterni USB).
    Il prossimo passo sara`quello di preparare un pendrive con l`immagine della nostra distribuzione preferita. Per creare la struttura di questo progetto possiamo procedere manualmente. Io ho utilizzato il programma Unetbootin per velocizzare questo passaggio senza perdersi nei cilindri delle partizioni.
    Scarichiamo ed installiamo Unetbootin:sudo apt-get install unetbootinInseriamo il pendrive e cerchiamo l`applicazione nel nostro menu`. Avviamola e carichiamo il percorso alla la nostra ISO. Il programma impiega qualche minuto per copiare i files nella partizione del device esterno.
    Al termine possiamo smontare il dispositivo in sicurezza e collegarlo al nostro Ideapad.
    Selezioniamo il boot da USB, premendo F12 all`avvio, e scegliamo ¨Default¨ dal menu di unetbootin.
    Se tutto e` corretto clicchiamo sull`apposita icona per avviare l`installazione guidata.Problemi al bootIl kernel di default e`il 2.6.28-11-generic. Aggiorniamo i pacchetti per ottenere l`ultimo kernel disponibile (al momento della stesura dell`articolo) il 2.6.28-13-generic.
    Da una rapida occhiata del dmesg, l`unico problema sembra riguardare la scheda video Intel integrata:[drm:i915_getparam] *ERROR* Unknown parameter 6In questo caso puo`tornare utile dare uno sguardo al wiki ufficiale di Ubuntu.
    A parte la scheda video, il resto dell`hardware risponde ottimamente. Nessun problema di ACPI o di driver. Gli unici proprietari sono gli STA della Broadcom per la scheda wireless.Vediamo ora, in sostanza, cosa funziona e cosa non funziona.

  • Wireless
  • La scheda wifi montata nell`Ideapad S10 e`una Broadcom di vecchia conoscenza:

    05:00.0 Network controller: Broadcom Corporation BCM4312 802.11b/g (rev 01)

    Se apriamo il nostro driver manager vedremo che sono in uso e abilitati.
    Nonostante non abbia verificato la connessione per mancanza di fonti AP, direi che la Broadcom dovrebbe funzionare. Le informazioni ottenute interrogando iwconfig sono tutt`ora incomplete. Un bug gia`conosciuto.
    Per qualsiasi problema consultare la guida all`installazione manuale dei driver WL.

    dyve@ideapad:~$ iwconfig
    lo no wireless extensions.

    eth0 no wireless extensions.

    eth1 IEEE 802.11 Nickname:””
    Access Point: Not-Associated
    Link Quality:5 Signal level:0 Noise level:0
    Rx invalid nwid:0 invalid crypt:0 invalid misc:0

    pan0 no wireless extensions.

    ppp0 no wireless extensions.

  • Bluetooth
  • Il pulsante per l`attivazione/disattivazione del wireless gestisce allo stesso tempo anche il bluetooth. E`quindi impossibile spegnere l`uno mentre si utilizza l`altro e purtroppo i driver wifi WL non offrono alcuna opzione di risparmio energetico.

    dyve@ideapad:~$ hciconfig
    hci0: Type: USB
    BD Address: 00:23:4E:E8:96:10 ACL MTU: 1021:8 SCO MTU: 64:1
    UP RUNNING PSCAN
    RX bytes:1157 acl:0 sco:0 events:54 errors:0
    TX bytes:2634 acl:0 sco:0 commands:54 errors:0

    Non ho testato il trasferimento file. Aggiungere ID

  • Porte USB
  • Naturalmente funzionano. chi avesse gia`esperienza con altri netbook sapra` senz`altro che , generalmente, sono presenti 3 porte USB.

  • Webcam
  • Lenovo EasyCamera

    Bus 001 Device 002: ID 5986:0241

    uvcvideo 63240 0
    compat_ioctl32 9344 1 uvcvideo
    videodev 41600 1 uvcvideo
    v4l1_compat 21764 2 uvcvideo,videodev

    idVendor 0×5986 Acer, Inc
    idProduct 0×0241
    bcdDevice 14.05
    iManufacturer 3 BISON Corporation

    Testata e funzionante con cheese.

  • Lettore di schede di memoria 4 in 1
  • Non testato. Caratteristiche:

  • Mouse
  • Driver synaptic.
    Configurazione ok. Scroll e blocco funzionanti.

  • Display e scheda grafica
  • 10.2 ” WSVGA AntiGlare TFT con risoluzione massima di 1024×600 a 60Hz.
    Scheda grafica Intel Graphics Media Accelerator 950 con driver i915.

    dyve@ideapad:~$ glxinfo | grep rendering
    get fences failed: -1
    param: 6, val: 0
    direct rendering: Yes


    Chipset
    :

    00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Mobile 945GME Express Integrated Graphics Controller (rev 03)

    Il kernel di Ubuntu Jaunty (2.6.28-13) presenta un problema noto riguardante le schede video Intel, e` quindi necessario passare al kernel 2.6.30 e abilitare il framebuffer intelfb. Senza il framebuffer, nonostante il nostro sistema sia basato su x86, la scheda non funziona.
    Ecco l`output corretto utilizzando il 2.6.30:

    [drm] Initialized drm 1.1.0 20060810
    pci 0000:00:02.0: setting latency timer to 64
    [drm] Initialized i915 1.6.0 20080730 for 0000:00:02.0 on minor 0
    intelfb: Framebuffer driver for Intel(R) 830M/845G/852GM/855GM/865G/915G/915GM/945G/945GM/945GME/965G/965GM chipsets
    intelfb: Version 0.9.6
    intelfb 0000:00:02.0: PCI INT A -> GSI 16 (level, low) -> IRQ 16
    intelfb: 00:02.0: Intel(R) 945GME, aperture size 256MB, stolen memory 7932kB
    intelfb: Non-CRT device is enabled ( LVDS port ). Disabling mode switching.
    intelfb: Video mode must be programmed at boot time.

    Apertura di memoria:

    dyve@ideapad:~$ cat /proc/mtrr | grep combining
    reg03: base=0x0d0000000 ( 3328MB), size= 256MB, count=1: write-combining
    dyve@ideapad:~$

  • Processore
  • Intel ATOM Processor N270 Single Core ( 1.60GHz 533MHz 512KB ).
    Supporto HPET e Frequency Scaling. Le frequenze rilevate secondo cpufreq-info
    :
    limiti hardware: 800 MHz1.60 GHz
    frequenze disponibili: 1.60 GHz, 1.33 GHz, 1.07 GHz, 800 MHz

    Tuttavia manca il supporto per impostare la frequenza in manuale:

    dyve@ideapad:/sys/devices/system/cpu/cpu0/cpufreq$ cat scaling_setspeed

    dyve@ideapad:/sys/devices/system/cpu/cpu0/cpufreq$

    Con i governor si possono utilizzare 1,6Ghz per performance, 800Mhz per powersave e ondemand che tocca tutta la gamma di frequenze disponibili. Quest`ultima sembra la scelta migliore:

    dyve@ideapad:~$ dmesg | grep hpet
    [ 0.004000] hpet clockevent registered
    [ 0.740202] hpet0: at MMIO 0xfed00000, IRQs 2, 8, 0
    [ 0.740212] hpet0: 3 comparators, 64-bit 14.318180 MHz counter
    [ 3.388436] rtc0: alarms up to one month, y3k, 242 bytes nvram, hpet irqs
    dyve@ideapad:~$

  • Sensori
  • Free Image Hosting at www.ImageShack.us

    Installiamo lm-sensors e lanciamo la scansione:

    sudo apt-get install lm-sensors
    sudo sensors-detect

    Confermiamo il caricamento automatico dei driver rilevati:

    #—-cut here—-
    # I2C adapter drivers
    i2c-i801
    # Chip drivers
    lm75
    #—-cut here—-

    In accordo con la directory /proc/acpi/thermal_zone/TZ00 la temperatura del case viene correttamente rilevata e la T critica di utilizzo, secondo il file trip_points, si aggira attorno ai 95 gradi centigradi.
    Il plugin di xfce mostra due temperature identiche. Questo e`dovuto al fatto che vengono prese in considerazione anche le informazioni del programma acpi, installabile con:

    sudo apt-get install acpi

    Per la temperatura dell`hdd dobbiamo installare e configurare anche hddtemp:

    sudo apt-get install hddtemp

    Per visualizzare le informazioni dei sensori installiamo l`applet di xfce da aggiungere al pannello:

    sudo apt-get install xfce4-sensors-plugin

  • Uscita video
  • VGA non testata.

  • Tasti Multimediali e LED
  • Tutti funzionanti compresi il tasto speciale FN nelle varie combinazioni.

  • Scheda Audio
  • dyve@ideapad:~$ cat /dev/sndstat
    Sound Driver:3.8.1a-980706 (ALSA v1.0.18rc3 emulation code)
    Kernel: Linux ideapad 2.6.28-13-generic #44-Ubuntu SMP Tue Jun 2 07:57:31 UTC 2009 i686
    Config options: 0

    Installed drivers:
    Type 10: ALSA emulation

    Card config:
    HDA Intel at 0xf0640000 irq 22

    Audio devices:
    0: ALC269 Analog (DUPLEX)

    Synth devices: NOT ENABLED IN CONFIG

    Midi devices: NOT ENABLED IN CONFIG

    Timers:
    31: system timer

    Mixers:
    0: Realtek ALC269

    00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) High Definition Audio Controller (rev 02)

    Niente da aggiungere. Si tratta di una normale scheda intel integrata con microfono interno, circuito per il boost,iIngresso per microfono esterno e auricolari. Le casse frontali sono sufficientemente potenti per la riproduzione di brani musicali o video.

  • Lettore schede PCI express
  • Non testato.

  • Ventola
  • Precisa e autoregolata dal modulo generico ACPI.

  • Scheda di rete
  • L`S10 e` sprovvisto di modem dial-up. La scheda di rete e` una Broadcom 5906 pilotata daii driver opensources tg3 inclusi nel kernel Linux. Non testata ma di sicuro funzionante (e` la stessa del mio altro computer Lenovo n200).

    02:00.0 Ethernet controller: Broadcom Corporation NetLink BCM5906M Fast Ethernet PCI Express (rev 02)

  • Disco Fisso
  • Sata 160GB, 5400 rpm Samsung (driver ahci).

    Durante i primi giorni di utilizzo ho notato un rumore ciclico, molto forte, che probabilmente riguarda il powermanagement. Ho cercato di sistemare la gestione del risparmio energetico con hdparm passando i seguenti parametri:


    sudo hdparm -a 2048 /dev/sda
    sudo hdparm -B 1 /dev/sda
    sudo hdparm -S 100 /dev/sda

    Il rumore sinistro non scompare del tutto ma diminuisce in frequenza.
    Per risolvere definitivamente il problema ho dato uno sguardo a questo mio vecchio post cercando una intuizione favorevole.
    In effetti la strada e` proprio questa, come ampiamente descritto nel WIKI ufficiale.
    Nei recenti kernel il disco viene svuotato della memoria cache prima dello shutdown e quasi tutti i dischi hanno un sistema meccanico per parcheggiare le testine in caso di spegnimento forzato, per evitare danni.
    Nei dischi ATA tutto funziona correttamente mentre in quelli SCSI, con driver differenti, non viene inizializzato lo STANDBYNOW prima dello SHUTDOWN a causa dei molteplici accessi al disco stesso. Il programma SHUTDOWN, a causa di questo dettaglio, entra in un loop per cercare di attivare lo spin down.
    Come risolvere, quindi, questo problema? Disattivando l`opzione manage_start_stop modificando il valore 1 con il valore 0.
    Creiamo il file hdd-shutdown:

    sudo nano /etc/init.d/hdd-shutdown

    Aggiungiamo il comando per disattivare il management dello spin down:

    #!/bin/sh
    echo 0 > /sys/class/scsi_disk/2\:0\:0\:0/manage_start_stop

    NB: Nella directory /sys/class/scsi_disk potrebbero esserci varie subdirectory appartenenti ciascuna ad un dispositivo. Per essere sicuri di operare sul disco che ci interessa, controlliamo il contenuto del file:

    cat /sys/class/scsi_disk/2:0:0:0/device/model

    SAMSUNG HM160HI

    Completiamo il workaround rendendo eseguibile lo script ed associandolo al nostro runlevel:

    sudo chmod +x /etc/init.d/hdd-shutdown
    sudo ln -s /etc/init.d/hdd-shutdown /etc/rcS.d/S00hdd-shutdown

    Riavviamo il sistema. Il rumore scompare definitivamente ed il nostro hard disk ci ringrazia per avergli allungato la vita di qualche centinaio di cicli.

    NB: Il workaround potrebbe non funzionare. In questo caso reinserire il valore 1.

  • Suoni di sistema
  • Funzionano il logout il login e il plugin – plugout dell` alimentazione.

  • Sospensione – Ibernazione
  • Funzionano entrambi con i soli moduli ACPI. Non e` necessario blacklistare alcun driver o adottare soluzioni alternative (vedi pm-utils).

  • Lid-on – Lid-off
  • Funzionanti.

  • Tastiera
  • Ottimo feeling con questa tastiera in miniatura. Se non fosse per il monitor limitato l`IdeaPad potrebbe essere utilizzato anche per la programmazione.

  • BIOS
  • Nel bios Phoenix troviamo diverse opzioni interessanti. Il gia` citato avvio da unita` esterne varie, la selezione del sistema predefinito, la password per l`accesso al disco e molto altro ancora.
    Compatibilita` con software di aggiornamento BIOS non testata.

  • Note finali
  • Il Lenovo S10 di prima generazione ha sicuramente rivoluzionato il mercato dei netbook seppur a scoppio ritardato. L`evoluzione naturale di questo modello promette faville, come gia` ampiamente spiegato.
    I lati negativi sono nella batteria a 3 celle (6 dichiarate dalla Casa Madre) che non consente un autonomia superiore alle 2 ore circa, e nella scelta del sistema operativo. Windows Xp gira piu` lentamente di Xubuntu 9.04. Nonostante l`uscita imminente di Windows 7, e il gia` scartato in partenza Windows Vista, anche sul nuovo S12 troveremo il rimpianto sistema di casa Redmond. Un chiaro ed evidente atto di costrizione nei confronti del colosso Cinese da parte di Microsoft. Inoltre basti ricordare la propaganda oscena dell` Asus eeepc costruita ad-hoc per denigrare gli altri sistemi operativi e GNU/Linux in particolare.

    Xubuntu 9.04 gira senza alcun problema. Risulta molto veloce al boot e la piena compatibilita` dell`hardware fa tutto il resto. Considerato il prezzo di circa 399$ sicuramente vale la pena tenere in considerazione un eventuale acquisto di un IdeaPad.

    xubuntu - ideapad

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.167.11.16

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Category:

    Senza categoria

    Tags:

    , , , , ,

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    16 Comments

    • giosimar ITALY Google Chrome Windows 5 anni ago

      domanda: la scheda grafica nvidia “come si pone”?

        Quota

    • Divilinux BRAZIL Mozilla Firefox Ubuntu Linux 5 anni ago

      Se non vado errato dovrebbe essere una 9400 ma ancora non si sa nulla. Sono insolitamente approssimativi, ultimamente, quelli di Lenovo. Dichiarano 3 ore di autonomia con la batteria a 3 celle ma non e` affatto vero..
      :)

        Quota

    • Puoi dare il link per lo sfondo :P

        Quota

    • Divilinux BRAZIL Mozilla Firefox Ubuntu Linux 5 anni ago

      http://img146.imageshack.us/img146/7349/auroradustnewwallpaper.png

      Credo sia il post piu’ lungo che abbia mai realizzato…
      :)
      Lo metto su linuxonlatops.

        Quota

    • guly ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 5 anni ago

      Ciao divi come stai? tutto bene? sei ancora in Brasile vero?

      Sai mica dirmi i requisiti minimi di sistema x installare xubuntu 9.04? volevo provarlo sul mio vecchio pc p3 500MHz 320 MB di ram…sò di certo che ubuntu 9.04 non c’è la fa, primo xchè i requisiti sono + alti, secondo xchè ho provato…:P

      Ciao stammi bene

        Quota

    • Divilinux BRAZIL Mozilla Firefox Ubuntu Linux 5 anni ago

      Tutto bene sono ancora in Brasile…anche se sto lavorando.
      Si puoi installare Xubuntu, magari col cd alternate. La prima modifica che potresti fare e` optare per openbox o sawfish mantenendo comunque i programmi di xfce.

        Quota

    • simone ITALY Mozilla Firefox Debian GNU/Linux 5 anni ago

      Perchè non Debian Lenny con Xfce? E’ decisamente più performante non solo sui netbook….

      Il mio portatile Hp 530 è una scheggia…. :)

      Saluti

        Quota

    • Divilinux BRAZIL Mozilla Firefox Ubuntu Linux 5 anni ago

      E perche` non una Zenwalk con xfce allora…
      :)
      Principalmente per due motivi:
      1-iIl blog e` legato al Planet di Ubuntu
      2-Esiste gia` una ottima guida che spiega nei dettagli una installazione di Lenny su questo modello di Ideapad.

      Portando a 1,5GB la quantita` di RAM (purtroppo uno slot da 512MB e` saldato sulla motherboard) la situazione migliora nettamente.
      Ovviamente la curiosita` di installare un OS diverso da Xubuntu (versione Divilinux) e` forte…
      :)

        Quota

    • Hi, Neat post. There is an issue along with your site in web explorer, might test this?

      IE still is the market chief and a big component of other folks will leave
      out your great writing due to this problem.

        Quota

    • When I originally commented I seem to have clicked the -Notify me when new comments
      are added- checkbox and now whenever a comment is added I get 4 emails
      with the exact same comment. Is there an easy method you are able to remove me from that service?
      Thank you!

        Quota

    • Nice post. I was checking continuously this blog and
      I’m impressed! Extremely useful information specifically the last part :) I care for such info much.
      I was seeking this particular information for a very long time.

      Thank you and good luck.

        Quota

    • No Comment condivido su facebook grazie

        Quota

    • Un article vraiment rempli de jolis conseils

        Quota

    • Bon bah ce poste va atterrir sur mon blog

        Quota

    • It’s hard to find your blog in google. I found it on 19 spot, you
      should build quality backlinks , it will help you to increase traffic.
      I know how to help you, just type in google – k2 seo tricks

        Quota

    • It claimed the social network, based in Palo Alto, Calif.
      It is hard to judge precisely how long it will get for a home energy meter to pay for itself as to a huge extent this depends on eco-conscious an individual and how willing
      they are to apply the information acquired from the readings.
      The main purpose of keylogger software is to report all key strokes into a log file.

        Quota