Image Hosted by ImageShack.us

Remastersys e’ uno strumento ideato per generare e condividere una installazione di Ubuntu (e derivate) ma non solo.
Basato sullo script mklivecd (Mandriva), questa versione di remastersys e’ stata completamente riscritta “from scratch” per via dell’incompatibilita’ con Ubiquity e Casper, oltre alle numerose dipendenze specifiche per Mandriva. Non si tratta quindi della stessa versione che invece possiamo trovare di default su PcLinuxOS.

La joint-venture fortuita con l’ideatore della distribuzione Klikit (kubuntu oriented) ha permesso a Tony Brijeski (aka Fragadelic) di terminare la versione 2.0 dotandola di una pratica interfaccia sicuramente piu’ familiare agli utenti inesperti di quanto non lo sia invece la linea di comando (comunque disponibile).

Remastersys features:

  • Backup di sistema, inclusi i dati personali, da masterizzare su supporto cd/dvd e per riutilizzarlo con un qualsiasi computer.
  • Generazione copia del sistema (senza dati personali) in stile “livecd”, da condividere con altri utenti.
  • Utilizzo

    Innanzitutto dobbiamo aggiungere il seguenti repositorio al nostro file /etc/apt/sources.list:

    sudo kate /etc/apt/sources.list

    # Remastersys
    deb http://www.remastersys.klikit-linux.com/repository remastersys/

    Una volta lanciato l’update, possiamo installare Remastersys, che a sua volta scarichera’ le dipendenze necessarie tra cui i vari front-end per gnome e kde:

    sudo apt-get update
    sudo apt-get install remastersys

    imgimg2

    Dovremmo trovare una icona sul desktop (come da screen) che va leggermente modificata, in quanto contiene il vecchio comando “kdesu” sostituito ormai da “kdesudo”. Apriamo questa icona con un editor di testo e apportiamo la modifica in modo da ottenere questo risultato:

    kdesudo /usr/bin/remastersys-gui

    Questo naturalmente lo facciamo per comodita’, altrimenti possiamo anche lanciare il programma da terminale..ma prima vediamo giusto qualche raccomandazione.

    Full system backup:

    Basta lanciare:

    sudo remastersys backup

    Copia re-distribuibile (livecd):

  • Caso 1: Utente root
  • Se abbiamo gia’ attivato un utente root e’ sufficiente lanciare:

    remastersys dist

  • Caso 2: Senza utente root
  • In questo caso lanciamo:

    sudo su
    remastersys dist

    Consigli utili per il Livecd

    NB: Ho testato personalmente questo metodo ma non il full-backup. Leggere attentamente le note riportate in fondo all’articolo.

    E’ buona norma eseguire questa operazione su una installazione “vergine” di Klikit, Ubuntu o varianti, ed utilizzare il runlevel ” single user “. Non andrebbero installati driver proprietari, come ATI o Nvidia, perche’ non verranno inclusi nel backup e l’utente che ne riceve copia dovra’ installarli a parte. Durante la creazione della ISO non possiamo aprire nessuna applicazione/finestra visto che l’UID dell’utente di sistema verra’ cambiato con un valore inferiore a 1000. L’UID sara’ successivamente ripristinato da Remastersys una volta conclusa l’operazione.
    Non c’e’ nessuna indicazione sul tempo rimanente o su quello stimato e la procedura e’ piuttosto lunga (circa un ora)..percio’ armiamoci di pazienza lasciando lavorare il terminale di Xterm.

    La ISO generata finira’ nella directory /home/remastersys. E’ bene testarla con un programma di virtualizzazione prima di procedere con la scrittura dei dati su cd/dvd.
    In /etc/remastersys.conf c’e’ una piccola configurazione utile per stabilire l’username del livecd o la label dello stesso:

    #Remastersys Global Configuration File

    # This is the temporary working directory and won’t be included on the cd/dvd
    WORKDIR=”/home/remastersys”

    # Here you can add any other files or directories to be excluded from the live filesystem
    # Separate each entry with a space
    EXCLUDES=””

    # Here you can change the livecd/dvd username
    LIVEUSER=”custom”

    # Here you can change the name of the livecd/dvd label
    LIVECDLABEL=”Custom Live CD”

    # Here you can change the name of the ISO file that is created
    CUSTOMISO=”custom$1.iso”

    Letture utili:

  • Wiki Remastersys
  • Klikit
  • Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    18.206.48.142

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Category:

    Senza categoria

    Tags:

    , ,

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    3 Comments

    • Phtonasis 4 0 Deluxe a top digital labelsgraphy application.
      It is too difficult for most children to use
      Similar usage issues apply to the USPS website, you’ll note it only allows priority or express on smaller orders.

        Quota

    • Yes! Finally someone writes about custom labels.

        Quota

    • magnificent issues altogether, you simply gained a new reader.
      What would you suggest in regards to your put
      up that you simply made a few days ago? Any sure?

        Quota