Image Hosted by ImageShack.us

Quando si parla di computer portatili, bisogna sempre prestare attenzione al sistema operativo che verra’ installato.
Ogni recensione, dalle riviste alle schede tecniche che si possono trovare in rete, nessuno lo mette in conto. Percio’ se devo andare ad installare Ubuntu sul mio nuovo e fiammante Hp..non prendero’ molto in considerazione la pubblicita’ che me lo presenta in una determinata maniera, ma cerchero’ di capire se questo Hp e’ altrettanto valido con un sistema operativo diverso da Windows preinstallato..mi spiego meglio, anche per non incappare in qualche malinteso.

Alcuni notebook non hanno nessun supporto per i sensori, non ci sono driver oppure hanno firmware che impediscono la regolazione delle ventole o la rilevazione della temperatura dell’hard-disk.
Al di la di tutti gli altri aspetti ugualmente importanti, l’ACPI gioca un ruolo decisamente fondamentale. E’ grazie a questo subsystem che dovrebbero essere disponibili le features tipiche dei laptop..ibernazione, sospensione, powermanagement, cpuscaling. Quali sono i notebook per i quali il nostro kernel dispone di un modulo “extra-acpi”? Sono solamente quattro:

  • Toshiba
  • Asus
  • Ibm
  • Sony
  • Nel caso specifico di questo howto prendiamo i considerazione un modello ibm Lenovo T43p
    La disposizione dei sensori (ben 8 riconosciuti) e’ la seguente:

    sensori

    La rilevazione e’ stata effettuata, pensate, da un tecnico con tanto di bomboletta spry-cool!

    EC offset Index in “thermal” Location (estimated)
    0x78 1 CPU
    0x79 2 Between PCMCIA slot and CPU (same as HDAPS module)
    0x7A 3 PCMCIA slot
    0x7B 4 GPU
    0x7C 5 System battery (front left = charging circuit)
    0x7D 6 UltraBay battery?
    0x7E 7 System battery (rear right)
    0x7F 8 UltraBay battery?
    0xC0 none Bus between Northbridge and DRAM; Ethernet chip
    0xC1 none Southbridge, WLAN and clock generator (under Mini-PCI card, under touchpad)
    0xC2 none Power circuitry, on underside of system board under F2 key

    Dal kernel 2.6.20-rc2 il supporto e’ esteso addirittura a 16, e questo e’ quello che appare quando cerchiamo di leggere la temperatura:

    cat /proc/acpi/ibm/thermal
    temperatures: 40 34 25 42 22 -128 17 -128 32 39 35 -128 -128 -128 -128 -128

    Naturalmente i valori “sballati” sono indice di un sensore non connesso o pienamente supportato..

    Gestione della ventola

    La directory /proc/acpi/ibm/ e’ la “porta” di comunicazione tra il kernel e i programmi in userspace. L’introduzione del recentissimo modulo thinkpad_acpi va a sostituire Ibm-acpi, il vecchio modulo per il quale c’e’ bisogno di una piccola patch affinche’ possiamo gestire in manuale la regolazione delle ventole (fan).
    Dato per scontato che possediamo un kernel superiore al 2.6.20-rc2 vediamo ,in poche mosse, come impostare correttamente il modulo.

    sudo kate /etc/modprobe.conf

    Aggiungiamo l’opzione fondamentale fan_control=1, che attiva il controllo della ventola di raffreddamento:

    options thinkpad_acpi fan_control=1

    E’ necessario un riavvio.
    Ora e’ possibile intervenire direttamente sui parametri di /proc/acpi/ibm/fan con questa sintassi (da root, non con sudo..creiamoci un account):

    cat /proc/acpi/ibm/fan

    status: enabled
    speed: 3347
    level: 2
    commands: level ( is 0-7, auto, disengaged, full-speed)
    commands: enable, disable
    commands: watchdog ( is 0 (off), 1-120 (seconds))

    echo “comando” > /proc/acpi/ibm/fan

    echo “livello” > /proc/acpi/ibm/fan

    Con il primo comando (enable, disable) accendiamo e spegnamo la ventola. ATTENZIONE: E’ assolutamente sconsigliato spegnere completamente la ventola!
    Con il secondo comando impostiamo un valore da 0-7 che corrisponde al livello di velocita’, stampato a video nello stesso file (3347).
    Per evitare di inserire comandi, qualcuno ha penato ad un semplice script che regola in maniera automatica la velocita’ della ventola in relazione alla temperatura rilevata.

  • Download tp-fancontrol
  • E’ un file di testo, anche se il browser ci propone un index.php salviamolo semplicemente come tp-fancontrol.
    Ci sono mille modi di inserire lo script in avvio automatico, cosi’ come ce ne sono mille per lanciarlo, visto il ben noto problema di Ubuntu e la shell di bash.
    Nelle prove ho adottato la prima soluzione che mi e’ venuta in mente, forse sbagliata, forse poco stilistica ma comunque efficacie. Apriamo tp-fancontrol con un editor di testo e modifichiamo la prima riga dello script in questo modo:

    #!/bin/sh

    Se il problema persiste, lanciamolo cosi’:

    sudo bash ./tp-fancontrol

    L=4->4 EC=47 RPM=4152 T=(48 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=4+10020_0_,010,_
    L=4->4 EC=47 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=4+10020_0_,010,_
    L=4->4 EC=47 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=4+10020_0_,010,_
    L=4->4 EC=47 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=4+10020_0_,010,_
    L=4->4 EC=47 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 43 , _ ) Z=4+10020_0_,010,_
    L=4->2 EC=47 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 43 , _ ) Z=2+10020_0_,010,_
    > Changing fan level: 4->2 (temps: 47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 43 , _ )
    L=2->2 EC=02 RPM=4152 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=2+10020_0_,010,_
    L=2->2 EC=02 RPM=3224 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 44 , _ ) Z=2+10020_0_,010,_
    L=2->2 EC=02 RPM=3224 T=(47 40 29 50 30 _ 21 _ , 40 47 43 , _ ) Z=2+10020_0_,010,_

    Nell’output e’ evidenziato come al raggiungimento di una determinata temperatura (47° raggiungibili ad esempio scalando la frequenza del processore in modalita’ powersave..la piu’ bassa) lo script regola automaticamente la ventola per ridurre i giri (passa dal livello 4 al livello 2).

    kima

    Il Lenovo T43p ha un feeling particolare con la kima applet, che rileva tutti e 16 i sensori dislocati sulla Mainboard. Il nostro compito e’ solo quello di intuire i valori corretti, aiutandoci magari con il wiki originale:

  • Thinkwiki Sensors
  • Howto ri-assemblato e tradotto da:

  • Thinkwiki Fancontrol
  • img1

    Per dovere di cronaca cito anche l’ottimo supporto al fingerprint-reader (fornito da BioAPI).

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    52.91.185.49

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    14 Comments

    • gieffe ITALY Mozilla Firefox Linux 10 anni ago

      è proprio vero che col portatile parecchie cose sono diverse…
      col fisso sinceramente me ne fregavo del cpuscaling, del suspend e dell’hibernate, mentre ora che ne sento il bisogno, non so come funzionano i meccanismi alla base…

      ed oltretutto mi rodo ancora il fegato, dato che mi hanno regalato un notebook hp che contiene qualche hw che fa impazzire hal… >:(

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      @gieffe
      Parli di una atheros wireless (dalla 5006 in su) con i driver madwifi ath_hal..?..
      😀
      Pensa che, stranamente, il mio Desktop Hp (con meno problemi di acpi rispetto all’asus per ovvi motivi) funziona perfettamente..scaling, sus+hib..ovviamente non ci sono altri controlli..la Mainboard e’ quella che e’..la temperatura non la prende dal case ma dalla cpu.

        Quota

    • Tizianub ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      Sempre interessanti i temi trattati, ma visto che dici che parli di lenovo questa volta, aspetto che parli per gli asus o ciò che hai scritto vale anche per gli asus? non lo capito

        Quota

    • ciao!
      sai per caso se è possibile una gestione analoga della ventola per gli asus? dici che sono molto supportati!
      io ho un notebook Z53J, che in pratica è una motherboard F3JC. ho installato un lettore di sensori, ma mi rileva solamente le temperature dei due Core…pensi sia possibile tenere un programma che regoli (anche manualmente) le ventole congiuntamente al power scaling (che funziona perfettamente)?
      ad esempio: a me farebbe molto comodo che la sera, quando voglio vedere un film, il pc vada in powersave estremo (anche se sono collegato alla corrente) e tenga le ventole al minimo (a zero sarebbe l’ideale, ma non so se si raggiungono in ogni caso temperature troppo alte).
      sul mio vecchio thinkpad R50e (dove però non usavo ancora linux) c’era addirittura la possibilità di impostare il lettore DVD in modalità Silenziosa (alternativa ad Alte prestazioni) sicchè era possibile vedere un DVD in completo silenzio…fantastico!!
      eh…sarà che gli IBM sono un gradino più in alto…

      saluti

        Quota

    • gieffe ITALY Mozilla Firefox Linux 10 anni ago

      il modello preciso è notebook hp 510 ru964aa
      trovi maggiori info qui: http://h18000.www1.hp.com/products/quickspecs/12634_div/12634_div.HTML

      il problema è: capitano freeze e blocchi frequenti che spariscono una volta killato hal

      ho provato diverse distro riscontrando sempre lo stesso problema. in ordine ubuntu, gentoo, debian, archlinux (che è quella che sto usando ora).

      sul chan di #hal mi hanno detto che problemi come il mio sono dovuti a conflitti di hal con alcuni driver del kernel.
      ho provato allora a compilarmi il kernel più volte, ma il problema persiste.

      hal mi è indispensabile per l’utilizzo di networkmanager, e comunque è molto comodo col mount automatico dei volumi…

      non so che fare… se hai idee…
      intanto cerco di far andare l’hibernate, il suspend e il cpu scaling. ^^

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      @gieffe
      ti direi anche io di cambiare kernel..fatti dire quali sono questi driver che danno problemi..cosi’ li togli
      @Tizianub
      In un certo senso, rispondendo a te e a bastianazzo, vale anche per gli asus ..nel senso che esiste un tool chiamato asusfan (ora rinominato digitools..sudo apt-get install digitools) limitato pero’ agli Asus equipaggiati con schede Nvidia
      Esistono anche degli script “automatizzanti” come quello dell’articolo:

      http://www.orangeek.org/digimatrix/digimatrix_linux.html

      😉

        Quota

    • gieffe ITALY Mozilla Firefox Linux 10 anni ago

      @divilinu: non mi sanno dire quali sono i driver che vanno in conflitto, altrimenti l’avrei già fatto…
      almeno ora so su che strada insistere, quella del kernel…
      pensa che prima cercavo programmi alternativi per cercare di non utilizzare hal, ma è un casino assurdo… xD

      mi rimetto a compilare allora… ti farò sapere… ^^

      PS: non riesco ad aggiungerti a skype…

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      se mi ricordo faccio un check sull’account di skype..saranno 6-7 mesi che non lo uso..
      😉

        Quota

    • Stefano Mozilla Firefox Windows 10 anni ago

      Ciao a tutti è da un bel pò che cerco un modo per far vedere tutti i sensori al mio portatile , sopratutto la ventola.Oltretutto il mio portatile non vede le temperature sotto /proc/acpi/ibm/thermal , io ho un’acer aspire col centrino t2300 e ho dei problemi nella gestione dei 2 core e dell’acpi in generale a partire dal kernel 2.6.19 …….per farla breve uno dei 2 core va su con la temperatura fino a 80 gradi circa ….Moduli caricati tutti e provate diverse combinazioni per il centrino duo .

      Nessuno di voi ha notato problemi simili?
      Potrebbe essere legato ad hal secondo voi (oltre che all’hardware schifoso che montano gli acer )?

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      @Stefano
      Ciao
      Sebbene il /proc filesystem sia comune../proc/acpi/ibm e’ una directory che crea il modulo thinkpad o ibm..percio’ se non hai un ibm non avrai quella directory.
      Normalmente, il file dove viene letta la T° si trova in /proc/acpi/thermal_zone/THRM/temperature..recentemente anche in /sys (sys e proc sono due specie di filesystem attraverso i quali comunica il kernel)
      Se mi parli di temperatura del core mi suona strano, i core 2 duo hanno il supporto per coretemp da versioni di kernel successive…ma puo’ essere che il t2300 venga pilotato da altri drivers (che rilevano la temperatura del core). Se cosi’ fosse allora devi guardare in /sys..ci dovrebbe essere una directory che punta a questo valore

      /sys/devices/platform/coretemp.0/temp1_input

      dyve@kubuntu:~$ cat /sys/devices/platform/coretemp.0/temp1_input
      33000
      dyve@kubuntu:~

      33° e’ la T corretta..ed e’ quello che mi mostra la kima applet ad esempio
      se interrogo l’acpi invece

      dyve@kubuntu:~$ acpi -t
      No support for device type: battery
      Thermal 1: ok, 4294967040.0 degrees C
      dyve@kubuntu:~$

      come vedi il valore e’ completamente sballato..perche’ il sensore non e’ connesso. Quindi bisogna controllare prima di tutto se i valori che ci restituiscono i vari programmi siano sbagliati o meno. Se la cpu ti sale a 80° credo che il sistema andrebbe in blocco subito, o comunque in sospensione o si accenderebbe la ventola
      Sul mio asus la ventola non si e’ mai accesa, nonostante i 60° del processore..i limiti sono in

      /proc/acpi/thermal_zone/THRM/trip_points

      aggiorna il kernel comunque..siamo quasi al 2.6.24

        Quota

    • Stefano Mozilla Firefox Windows 10 anni ago

      @ divilinu 80 è la temperatura presa da sysfs , non ho il portatile davanti x dirti cosa rileva acpi .
      sotto /proc/acpi/thermal_zone/THRM/trip_points non crea i limiti , mette solo 90 gradi

        Quota

    • Stefano Mozilla Firefox Windows 10 anni ago

      @ divilinu 80 è la temperatura presa da sysfs , non ho il portatile davanti x dirti cosa rileva acpi .
      sotto /proc/acpi/thermal_zone/THRM/trip_points non crea i limiti , mette solo 90 gradi ma il portatile va in protezione a 80 e si spegne ….la temperatura rilevata è purtroppo corretta .
      Devo aggiornare alla 2.6.23 stasera mi metto ….. penso cmq si tratti del famoso dtsd buggato degli acer
      e mi sa che mi devo rassegnare .

        Quota

    • alfredo ITALY Mozilla Firefox Linux 10 anni ago

      ciao divi…questo è un argomento che mi interessa. Il discorso delle ventole. La mia situazione è questa: i primi dieci minuti la ventola se ne sta zitta e buona e poi parte al minimo e non si ferma più. Può essere che aumenti se compilo qualcosa di pesante o cose di questo tipo. Ma a fermarsi e starsene tranquilla come all’inizio non c’è verso. I gradi sono nella norma 45 e 55 nella temperatura normale, ho impostato la cpuscaling con cpufreq e caricato il modulo acpi-freq in ondemand e a questo punto non saprei più cosa fare. Non è un problema per cui non dormo di notte o per cui non riesco a lavorare. Il notebook è una bomba, ma questa cosa della ventola che una volta partita non si ferma più mi incuriosisce.
      Ho un:
      Produttore: Hewlett-Packard
      Modello: Pavilion dv4000 (ES973EA#ABZ)
      Fornitore BIOS: Phoenix
      Versione BIOS: F.04
      e
      Processore (CPU): Intel(R) Pentium(R) M processor 1.73GHz
      kernel 2.6.23Arch
      Non so se c’è una soluzione o se qualche altro ha il mio piccolo problema…

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 10 anni ago

      @alfredo
      per gli acer c’e’ solo la possibilita’ di sistemare i tasti FN con acerhk..ma che io sappia , al massimo, in /proc/acpi/fan il valore puo’ essere su enable..e stop
      Come per Stefano, probabilmente bisogna tentare la strada della tabella DSDT, non c’e’ nulla da perdere anche se lo sbattimento e’ incalcolabile (o giu’ di li)

        Quota