Image Hosted by ImageShack.us

Natale..periodo di grandi feste, abbuffate, dolce far niente…e regali, purtroppo, completamente fuori luogo!
Quest’anno qualcuno ha deciso di regalarmi una bella stampante All-in-one (tutto in uno) marca Lexmark serie x3550.
Non appena ho realizzato bene cosa ci fosse in quella scatola, c’e’ mancato poco che mi venisse una sincope..e con una faccia davvero difficile da riprodurre, ho sorriso ringraziando.

Tutti i Santi del calendario sono stati scomodati non appena salito in macchina, perche’ gia’ sapevo a priori il destino che mi sarebbe capitato..
Il supporto a Linux da parte di Lexmark e’ ai limiti della decenza..non sembra nemmeno che questa azienda (leader nelle stampanti da 10 euro) sia lontanamente interessata a qualche collaborazione con la comunita’ opensources.

Niente drivers, nemmeno col lanternino..in passato mi sono capitate tra le mani delle stampanti che almeno funzionavano con versioni di driver antecedenti e successive, ma la x3550 no.
Fulminato da un idea clamorosa, decido che questo bel regalino potesse tornare utile come “merce di scambio” per ottenere la stampante All-in-one HP-PSC 1510 in uso sul computer dei miei genitori, vecchia si, ma sempre meglio di una stampante K.O.
Ricordavo infatti che il supporto HP fosse presente, al contrario di Lexmark, addirittura con un utility dedicata chiamata HPLIP (basata sul CUPS) di default nella versione 7.10 di Ubuntu Linux (e Kubuntu). Abbandoniamo quindi per una volta il wizard di KDE-Printing e andiamo a vedere come gestire la configurazione tramite HPLIP:

Design compatto, stampa e copia fino a 20 ppm in bianco e nero e fino a 18 ppm a colori; stampa diretta senza PC da fotocamere PictBridge; copia senza collegamento al PC, stampa a colori fino a 4.800 x 1.200 dpi ottimizzati su carta fotografica HP Premium Photo Paper, lucida e 1.200 dpi d’ingresso; stampa a colori a 6 inchiostri HP opzionale (disponibile acquistando la cartuccia a getto d’inchiostro fotografica HP 348); stampa senza bordi fino al formato doppio panorama (215 x 610 mm); scansione a superficie piana con risoluzione di 1.200 x 1.200 dpi, colore a 48 bit; software di imaging fotografico HP Image Zone incluso per l’archiviazione, l’editing e la condivisione di foto con amici e familiari.

HPLIP e’ un progetto che racchiude un larghissimo supporto (oltre 1,257 modelli) a stampanti come Deskjet, Officejet, Photosmart, PSC (Print Scan Copy), Business Inkjet..e molte altre ancora.
L’ultima release e’ stata resa pubblica il 14 Dicembre 2007, ed e’ possibile scaricare il pacchetto auto-estraente (con installer) a questo indirizzo.

Gli utilizzatori di Ubuntu, in possesso di questa stampante multifunzione, non dovranno far altro che utilizzare l’utility hp-toolbox, ma per una rinfrescata generale vediamo come installare, sia dai repository che da installer, questo semplicissimo tool:

Installer

  • Download hplip-2.7.12.run
  • Lanciamo direttamente il pacchetto autoestraente con:

    sh hplip-2.7.12.run

    Al termine della procedura guidata, icona si ..icona no, possiamo aprire:

    /usr/bin/hp-toolbox

    Questo modello di Hp e’ perfettamente funzionante in tutti e 3 i suoi principali componenti:

  • Scanner
  • Stampante
  • Fotocopiatrice
  • Per installare il tool dai repository:

    sudo apt-get install hplip hplip-data hplip-gui

    Non sono sicuro che sia necessario eseguire questi passaggi (non lo sono mai quando tutto funziona al primo colpo) :

    cd /usr/share/hplip
    python setup.py

    In pratica e’ la stessa identica funzione dell’installer precedente.
    Tutta la procedura guidata alla configurazione della stampante e’ riportata in maniera precisa e dettagliata sul sito principale del progetto.

    imgimg2

    Un rapido sguardo con Kooka, conferma la disponibilita’ di un nuovo device per lo scanning dei documenti:

    Image Hosted by ImageShack.us

    Tutti accontentati quindi. La Lexmark sembra funzioni a meraviglia con Windows e l’HP si esalta col Pinguino..quando si dice destino..
    😉

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.82.112.193

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    10 Comments

    • Funz ITALY Konqueror Linux 9 anni ago

      Avresti dovuto informarti prima di comprare 🙂
      Sito indispensabile:
      http://www.linuxprinting.org

      PS
      Anche io ho preso una HP, alla fine la scelta è ridotta tra HP ed Epson

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      Grazie Funz, lo so anche io..infatti non l’ho comprata la Lexmark..me l’hanno regalata (come e’ scritto nell’articolo)
      😉

        Quota

    • NevidS ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      Su lexmark la storia è lunga e riassumo il tutto dicendo che sono dei cretini: ho avuto a che fare con loro per un breve periodo per lavoro, il supporto a linux non solo non gli interessa una fava darlo, ma con la linea nuova (tutte le stampanti bianche e non grige per intenderci) ci tengono a precisare che NON sono compatibili con linux. Motivo di vanto? Bah. “Però inseriamo già i driver per mac” mi dissero… io avevo un suggerimento dove potersi inserire i driver del mac, ma ho lasciato correre per quieto vivere.
      Il che è un peccato, dal momento che Lexmark nell’ambito ufficio è leader assoluta (non nell’ambito domestico), il problema che se un ufficio (serio) c’è una rete di pc linuxosi ci si va ad imbucare in un circolo senza via d’uscita. Non scendo nei dettagli sulla qualità della stampante che ho delle idee tutte mie legate anche al discorso che ci ho avuto a che fare per un brevissimo periodo quindi ne ho visto i pregi e i difetti, nulla toglie che la mia prossima multifunzione sarà come Divi una HP: si premia chi da un minima attenzione al mondo open.

      (se vi capita passando per un centro commerciale guardate una cannon e una HP *laser* nella meccanica: vi stupirà notare come sono identiche anche nella posatura degli adesivi)

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      @NevidS
      Tanto chi si perde una fetta di mercato sempre piu’ in crescita e’ la lexmark..io consiglierei a tutti gli utilizzatori di linux di puntare su altre marche, come HP…
      A questi pseudo-tecnici basta cambiare una virgola e un punto nel pacchetto dei driver, per far si che funzionino con il pinguino..e questo fancazzismo alla fine non perdona.
      Nell’ufficio in cui lavoro abbiamo due stampanti..una industriale della HP..e l’altra piu’ piccola e’ della Samsung. La scelta e’ ricaduta sulla Samsung proprio perche’ la rete e’ mista windows-Linux (come in molte altre realta’)
      Non capisco come facciano ad essere contenti se i loro prodotti non vengono nemmeno presi in considerazione..hehe
      😀

        Quota

    • Lordkhain ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      Beh, ragazzi, io aggiungerei anche un altro commento.
      Tempo di installazione di stampante e driver su XP: 20 minuti circa (con un PIV 3,00 Gh).
      Tempo di installazione della stampante su Kubuntu (con HPLIP già presente): 2 minuti.

      Così, tanto per dire….

      Oh, buon anno a tutti!!

        Quota

    • Madmax ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      A voi HPLIP visualizza i livelli di inchiostro ?

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      @Madmax
      si..

        Quota

    • Ho acquistato una HP C-3180 ancora ai tempi del caro vecchio winzozz. Quando son migrata non avevo idea del supporto… Gutsy addirittura la riconosce la prima volta che la si avvia, basta accenderla e… tac, installata. Anche senza HPLIP. Avete provato la famosa pagina di prova di HP con linux? La foto è quasi un’opera d’arte, bellissima 🙂 saranno piccole cose, si tratta comunque di segni di stile da parte di HP.

        Quota

    • divilinu ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

      @Luna

      Si, ho notato anche che funziona molto bene la pulitura delle testine con HPLIP

        Quota