Wondershaper e’ un semplice script per l’impostazione del bilanciamento di carico (una specie di Netlimiter) che offre:

* Bassa latenza per il traffico interattivo (vari protocolli di rete in simultanea)
Questo significa che gli Up/Downloads non disturbano sessioni SSH o Telnet.

Uplink speed | Latenza stimata dovuta all’ upload
————————————————–
32 | 234ms
64 | 117ms
128 | 58ms
256 | 29ms

NB: Maggiori dettagli nel README del pacchetto sorgente (vedi installazione).

* Permette il websurfing ad una velocita’ ragionevole durante i processi di uploading / downloading (es. P2P)
* Interviene sugli uploads senza che ne risentano i downloads
* Interviene sui downloads senza che ne risentano gli uploads

Progetto Ufficiale

Se utilizziamo ad esempio un interfaccia per Iptable come firestarter assieme a Wondershaper, non dovremo preoccuparci di cambiare alcuna impostazione..quindi:

Installazione

sudo apt-get install wondershaper

Questo installera’ l’eseguibile (script) wondershaper in /sbin.

Oppure recuperiamo i sorgenti e installiamolo tramite terminale:

tar xvfz wondershaper-1.1a.tar.gz
cd wondershaper-1.1a
./wshaper

Eliminiamo le due linee che ci riportano sempre al file README (buon sistema per OBBLIGARE ad informarsi prima di lanciarsi a capofitto!)

echo Please read the documentation in ‘README’ first :-\)
exit

Analizziamo le impostazioni avanzate (per gli utenti piu’ smanettoni):

#!/bin/bash

# Wonder Shaper
# please read the README before filling out these values
#
# Set the following values to somewhat less than your actual download
# and uplink speed. In kilobits. Also set the device that is to be shaped.
DOWNLINK=800
UPLINK=220
DEV=eth0

# low priority OUTGOING traffic – you can leave this blank if you want
# low priority source netmasks

NOPRIOHOSTSRC=

Selezionare l’hosts o la netmasks del nostro network per il quale vogliamo una bassa priorita’

# low priority destination netmasks
NOPRIOHOSTDST=

Selezionare l’host o la netmask di internet per una bassa priorita’

# low priority source ports
NOPRIOPORTSRC=

Selezionare la porta sorgente per la bassa priorita’.
Se abbiamo un webserver poco importante selezioniamo: 80

# low priority destination ports
NOPRIOPORTDST=

Selezionare la porta di destinazione per la bassa priorita’

Usiamo ifconfig per determinare quale interfaccia stiamo utilizzando:

ifconfig

Andiamo su un sito di Speedtesting (magari locale e per il nostro ISP) ed utilizziamo i valori di Upload e Download rilevati come linee guida.
Per comodita’, ritorniamo all’installazione dai repository (se abbiamo installato i sorgenti ci bastera’ lanciare sudo ./wshaper o spostare lo script in /sbin)

Supponiamo di avere rilevato l’interfaccia eth1:

sudo wondershaper eth1 downspeed upspeed

dove downspeed e upspeed sono espressi in KBPS

Scarichiamo un file da internet (non compresso) mentre lanciamo una serie di ping verso un sito stabile di internet o verso il nostro router ed aggiustiamo la velocita’ di download fino ad un risultato soddisfacente.
Facciamo la stessa cosa, questa volta pero’ uploadando un file di grosse dimensioni.

Per rendere permanenti le impostazioni, apriamo il file:

sudo kate /etc/network/interfaces

Aggiungiamo ad eth1, se eth1 e’ la nostra interfaccia, quanto segue:

up /sbin/wondershaper eth1 downspeed upspeed
down /sbin/wondershaper clear eth1

Gentoo wiki Packet Shaping
Traffic-shaping con Linux – Howto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
18.206.16.123

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Senza categoria

Tags:

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

9 Comments

  • OT. COMPLIMENTONI PER L’IMMAGINE!

      Quota

  • orchideo ITALY 11 anni ago

    OT: vero! W i pink floyd! 😀

      Quota

  • NON OT ^_^
    Si avvicina molto a quello che sto cercando io, ma NetLimiter permette di gestire banda massima in upload e download per ogni singola applicazione e il minimo di banda da garantire sempre in dw e up e sempre per ogni singola applicazione. Ho letto che con iptables c’è un modo, ma è talmente complicato che non mi avvicino nemmeno, Possibile che non esista nulla?

      Quota

  • di nuovo OT straordinario album “the dark side of the moon”

      Quota

  • @kaiserxol
    che io sappia non ci sono tante interfacce, ma di metodi ce ne sono un po’..e il mio e’ uno di questi
    Non capisco le tue esigenze..alla fine quello che conta e’ il traffic-shaper e il bilanciamento della banda..che ti permette di consultare le pagine web..e molto altro ancora
    Non e’ un programma, non occupa cpu..i programmi per p2p hanno di solito un loro sistema di uplimiter..
    Io riesco abbastanza bene a fare tutto cio’ che mi serve…e ancora ne so poco (come tu hai citato ci sono script integrabili per iptable..che pero’ non uso)

      Quota

  • kaiserxolkaiserxol: tempo fa cercavo anch’io qualche soluzione che intervenisse a controllare il traffico a livello del singolo processo che lo gestisce. Avevo trovato una paio di soluzioni piuttosto giovani ma nelle quali non mi sono avventurato. Se ci dici che applicazioni ti serve controllare magari si può trovare qualche strategemma. Wondershaper nel suo piccolo fa un buon lavoro.

      Quota

  • erbogasto ITALY 11 anni ago

    L’ho usato per un po’,ma probabilmente non riuscivo ad impostarlo correttamente,perchè non mi dava alcun beneficio … e cosi’ cercando ,ho trovato veramente efficace Supershaper-Soho http://www.smidsrod.no/products/firewall/supershaper/
    in pratica agisce sulla banda in upload usando tc e qdisc per assegnare priorita’ diverse alle applicazioni che voi definite in uscita su determinate porte,e limita la banda max totale evitandone la saturazione.E’ facilmente personalizzablie … ci sono riuscito io … Ciauzz

      Quota

  • @erbogasto
    grazie per la segnalazione

    ps. anche wondershaper usa tc..
    😉

      Quota

  • Morgan ITALY Internet Explorer Windows 10 anni ago

    Davvero un’ottima guida! Complimenti! Solo che ho un problema nel rendere effettive le modifiche! Utilizzo Ubuntu Server e nella cartella /sbin non esiste lo script di avvio e con il find non riesco a trovare dove risiede! Sto impazzendo! Perchè se riesco a trovare l’eseguibile posso inserire nell’interfaccia di rete i comandi:

    up /sbin/wondershaper eth1 downspeed upspeed
    down /sbin/wondershaper clear eth1

    Non riesco a trovare il percorso! Mi aiutate! Grazie in anticipo!

      Quota