Feste di compleanno, serate tra amici, sagre paesane..se qualcuno ci chiedesse di intervenire con un po’ di basi musicali per fare cantare l’allegra compagnia del momento, dobbiamo organizzarci con l’essenziale.

Kmid e’ un interfaccia per KDE molto semplice ed intuitiva. Funziona senza configurare troppi files..almeno nel caso in cui siate dei felici possessori di una banale quanto comune scheda audio PCI della famiglia Intel ICH7 e similari.

00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) High Definition Audio Controller (rev 01)

Installazione Kmid + Timidity++

Il funzionamento di Kmid si basa su Timidity++.

Che cosa e’ Timidity?

TiMidity ci permette di utilizzare il MIDI attraverso il sistema ALSA sequencer, pur non avendo una scheda audio MIDI.

Kmid Features

* KMid riproduce files Karaoke comprensivi di testo.
* Canale separato per controllare le note suonate dai singoli strumenti.
* Supporto a midi synths esterni, AWE cards, FM output, e GUS (GUS richiede l’installazione deiLinux Ultrasound Project driver e di gusd).
* Midi Mapper
* Gestione della collezione con numero illimitato di canzoni
* Drag & drop dei files karaoke
* Font personalizzati
* Supporto agli standard lyrics
* Session Management. Se un brano sta suonando durante il logount di KDE, questa canzone riprendera’ automaticamente al login successivo
* Riproduzione file MIDI corrotti
* Apertura file compressi
* Barra per il volume
* Bassissimo utilizzo di CPU
* Gira su Linux e FreeBSD

Installiamo i pacchetti per la nostra distribuzione (Kubuntu 7.10):

sudo apt-get install timidity timidity-interfaces-extra kmid

Apriamo il file /etc/modules ed inseriamo questi moduli per forzarli all’avvio:

sudo kate /etc/modules

snd-seq-device
snd-seq-midi
snd-seq-oss
snd-seq-midi-event
snd-seq

Per attivare il server Timidity all’avvio, dobbiamo aprire il kcontrol e spostarci nella sezione:

Amministrazione di sistema – Servizi di Sistema

Inseriamo la modalita’ “Amministratore” inserendo la nostra password, e cerchiamo nella lista la voce “timidity” abilitandola per l’avvio automatico al boot.
Tale script dovrebbe essere presente in /etc/init.d dal momento in cui abbiamo installato Timidity:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Siamo a buon punto, non ci resta che aprire Kmid e selezionare porta e mappa MIDI di default (gm.map):

Possiamo utilizzare anche dei soundfonts diversi da quelli di default scaricando via FTP il pacchetto Unison.sf2:

sudo mkdir /etc/sounds
cd /etc/sounds
sudo wget ftp://ftp.personalcopy.net/pub/Unison.sf2.gz
sudo gunzip Unison.sf2.gz

Inseriamo il percorso a questi fonts dal file di configurazione di Timidity (alla fine del file):

sudo kate /etc/timidity/timidity.cfg

soundfont /etc/sounds/Unison.sf2

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Guida originale Ubuntu realizzata e riadattata per Kubuntu/KDE + Intel soundcard
Ne consiglio la consultazione per Tips su Pmid e altre schede audio.
Kmid Homepage
Se ti piace questo programma, dai uno sguardo anche a Rosegarden

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
18.206.16.123

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Senza categoria

Tags:

, ,

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

5 Comments