Cinque piccoli consigli per affinare alcuni aspetti del risparmio energetico con Ubuntu/Kubuntu.

Xorg

Xorg generalmente lavora in sinergia con altri programmi, quindi se Xorg risulta in cima alla lista dei processi piu’ esigenti di risorse..evidentemente qualche altro programma lo spinge a “gonfiarsi”.
Uno di questi candidati pare essere gnome-power-manager e Pidgin, ma molto spesso puo’ essere un cursore lampeggiante sul terminale o l’animazione di un sito web a causare le anomalie di Xorg.
Sarebbe buona norma provare subito con:

killall gnome-power-manager

per vedere se effettivamente e’ il processo che ci interessa bloccare. Se cosi’ fosse, meglio installare una applet diversa per la gestione del risparmio energetico.
Allo stesso modo gli utenti KDE proveranno a killare:

killall kde-guidance-powermanager

Un ottima alternativa:

sudo apt-get install kpowersave

Schede intel i915 PCI

i915@pci

I driver delle schede grafiche Intel hanno dei problemi con il set-up dell’hardware, che generano un interrupt (chiamato VBLANK) ogni volta che il monitor ha finito il refresh (Generalmente 60Hz o 72Hz). In normale modalita’ 2D, questo interrupt non e’ usato.
in 3D mode (per esempio utilizzando un 3D desktop), questo interrupt e’ necessario per la compatibilita’ OpenGL . Tutti i tentativi di fixarlo sono purtroppo falliti, anche se si sta lavorando molto per rimediare.

Se non ci interessa il 3D, e’ possibile disattivare il DRI, e con esso parecchi interrupts relativi alla scheda i915-related interrupts. Basta aggiungere l’opzione:

Option “NoDRI”
Nella sezione “Device” di /etc/X11/xorg.conf.

CPU speed

Il CPU frequency management del kernel “ondemand” (di default su Ubuntu/Kubuntu), ha attualmente un high-frequency timer che controlla quando la CPU e’ in idle. Fortunatamente Intel ha sistemato questo problema e patchato il kernel per rimuovere questo timer. La patch e’ inclusa nel kernel tree dal 2.6.22-rc1.

Se non sappiamo ricompilare il kernel, o non ne abbiamo tempo/voglia, e’ possibile ridurre solo la frequenza del timer:

cd /sys/devices/system/cpu/cpu0/cpufreq
cat ondemand/sampling_rate_max > ondemand/sampling_rate

IPW3945 – 2200 power save mode

Attualmente non c’e’ alcun supporto in userspace per abilitare la funzionalita’ power save delle schede Intel ipw3945. I driver non supportano lo standard dell’interfaccia “iwconfig ethX power“, ma e’ possibile spegnere il dispositivo con:

iwpriv eth2 set_power 1

Da alcune rilevazioni pare che cosi’ si possano risparmiare circa 100 mA in stato di idle. Di seguito il significato dei valori:

Power save level: 5 (Timeout 25ms, Period 1000ms)
Power save level: 1 (Timeout 350ms, Period 400ms)

Impostare a 5 migliorera’ il risparmio energetico (a discapito delle performances).

I moduli piu’ dispendiosi

Ecco una lista che mette in fila i moduli del kernel che maggiormente riducono la longevita’ delle batterie:

snd_intel8x0m
fglrx
radeon
ipw*
bcm*
hdaps
ibm_acpi
i8042
nvidia

Se lanciate:

lsmod

e notate qualcuno di questi moduli che a voi non servono (es. avere una scheda nvidia e trovare tra i moduli fglrx) aggiungeteli al file:

/etc/modprobe.d/blacklist

con la seguente sintassi: blacklist nome_modulo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
3.228.21.186

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Senza categoria

Tags:

,

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

7 Comments

  • interessante, ma spiegami una cosa: come mai i processi più affamati di risorse sono proprio quelli che dovrebbero controllarne lo spreco?
    e poi un’altra cosa: la cosa positiva di questo kpowersave è che sembra dipendere dalle sole kdelibs e non da mezzo kde, però quanto risulterebbe poi integrato in gnome?

    grazie

      Quota

  • Trovare un altro blog così denso di informazioni salienti penso che sia praticamente impossibile 😀

    [OT]
    Il mio feed-reader della pagina di iGoogle mi mostra il seguente link da giorni ma visitandolo ottengo un errore nella pagina 😀 che effettivamente non esiste!

    BOH!!!???

    http://divilinu.wordpress.com/2007/08/03/compiz-flash-storm/

      Quota

  • @bastianazzo
    effettivamente non ne ho idea del perche’ sia gnome-power che kde-guidance facciano collassare X.org.
    Al di la delle kdelibs, c’e’ il problema del kicker (kpowersave e’ una applet per kde) gli utenti gnome pero’ possono installare powersave (riga di comando)
    Ma c’e’ un altro aspetto curioso. Da quello che ho sempre saputo, kpowersave e’ un front-end per powersaved..ma powersaved non cell’ho installato e kpowersave funziona lo stesso…anche se in /etc/init.d/ ho powersaved. Misteri
    @2divisio
    quello e’ un articolo che poi ho cancellato. Mi sorprende che per un minuto di vita sia entrato addirittura nei feed di igoogle
    🙂

      Quota

  • @ Divilinux: hai visto questo? C’è il programma per monitorare il consumo…

    http://ww.linuxpowertop.org/index.php

      Quota

  • @trap
    si ..e quasi tutto l’articolo deriva dalla mia lettura su PowerTop.
    Hai anticipato il prossimo articolo
    🙂
    Prima devo risolvere i problemi di compilazione dell’ultima versione e capirne il funzionamento pero’…

      Quota

  • mazingaz78 ITALY 12 anni ago

    ma la foto della batteria è vera? sai devo prendermi un portatile anche io…. inizio a ripensarci…..

    Complimenti per il forum!!

      Quota

  • @mazinga78
    sulla veridicita’ di questa foto non posso dare certezze, ma i notebook a volte esplodono..questo e’ risaputo
    🙂

      Quota