Il 27 Maggio, un gruppo di geologi e scrittori sono in sopralluogo presso il misterioso Monte Musinè. Scattano alcune foto e una in particolare attira l’attenzione dei Fratelli Cacciatori (o Cacciatori di Fratelli) un gruppo di pseudo-scienziati al soldo della redazione di Mistero. Michael Bolognini, il direttore dell’Associazione di ricerche geografiche, si accorge solo quando torna a casa di aver catturato qualcosa di strano con la sua Panasonic DMC-FZ50 e su richiesta degli esperti della triste famosa trasmissione, lo scatto viene concesso per le analisi di rito.

Secondo il team la foto risulterebbe originale e non manipolata, ma non viene spiegato da cosa l’hanno dedotto. Vabbè…dato quindi per scontato che lo scatto sia originale, proseguono con un’analisi spettrografica dell’elemento anomalo:

LE ANALISI DEGLI HUNTERBROTHERS
“Dalle analisi lo scatto non appare manipolato – scrivono gli Hunterbrothers nella loro relazione – il risultato, mostrato in falsi colori, evidenzia senza dubbio che l’oggetto è in profondità, lontano quindi dall’osservatore, questo dettaglio di fatto esclude che si possa trattare di un insetto. I punti 2, 3 e 4 (visibili dalla tabella delle analisi della Dof nella foto qui sotto, ndr) confermano la consistenza materiale del suo corpo ed i relativi comportamenti assunti dalla luce nella sua prossimità. In particolare, è da notare la forte componente residua UV emersa soprattutto dalla distanza dall’osservatore, ma nonostante questo è stato possibile tracciare anche un profilo degli IR residui localizzati nel corpo dell’oggetto”

Ma a cosa serve l’analisi falso-colore se la macchina fotografica non ha scattato con un dispositivo ad infrarosso? E in che modo evidenzierebbe che l’oggetto si trova in profondità se non vengono interpretati e spiegati i risultati scaturiti da tale analisi? Qualche accenno:

Infrarosso Falso Colore

L’immagine ottenuta con questo tipo di tecnica fotografica avrà colori non corrispondenti a quelli reali ed è per questa ragione che viene definita immagine a falso-colore. E’ importante capire che la componente rossa nell’immagine a falso-colore rappresenta la riflettanza del materiale alle radiazioni infrarosse. La sorgente luminosa generalmente impiegata per le riprese ad infrarosso falso-colore è ad incandescenza, alogene o flash che contengono raggi infrarossi. Anche per questa analisi è importante che la superficie da indagare sia illuminata in modo uniforme e con una luce prevalentemente diffusa. Le riprese ad infrarosso falso-colore vengono sempre più spesso eseguite con videocamere o fotocamera CCD (Charge Coupled Device) per il facile utilizzo che permette di visualizzare in tempo reale il risultato delle zone indagate. Alcuni materiali (pigmenti) possono avere a falso-colore una tonalità simile anche se sono di diversa composizione chimica. L’ indagine ad infrarosso falso-colore rimane superficiale visto che solo un terzo dell’immagine ricade nella zone dell’infrarosso.

Prendiamo per buona la genuinità dei dati exif, anche se in giro ci sono programmi cone jheader e exiftool. La lunghezza focale della fotocamera è di soli 14,5mm. Se quell’oggetto fosse lontano, come si afferma, quanto dovrebbe essere grande? Cazzo, un’astronave madre stile MIB ha solcato i cieli della Val di Susa e nessuno se ne è accorto!
È naturale che l’oggetto non si può minimamente collocare nemmeno immediatamente dietro la croce. E la sfocatura? Come mai la croce è perfettamente a fuoco mentre l’oggetto no? Non perchè è lontano, bensì perchè è estremamente vicino. Insomma, abbiamo già discusso molto a riguardo. La macchina è impostata su un angolo molto ampio, panoramico, e qualcosa di molto ravvicinato è passato davanti all’obiettivo nel momento dello scatto. Quanto più è lontano più è a fuoco. Lo sfondo chiaro impedisce una accurata analisi densitometrica ma confrontando lo scatto con le decine di BLURFO che abbiamo già analizzato in passato sembra che non ci siano dubbi sulla natura del fenomeno.

In conclusione, il team specializzato afferma: “Siamo di fronte ad un oggetto in volo la cui natura resta tuttora “non definita”.Anche se non visibili, sono presenti sul lato del suo corpo delle appendici, probabilmente delle ali. Amplificando al massimo l’oggetto viene identificato una sorta di nucleo centrale che viene osservato meglio nella riproposizione collocata sulla destra (punto 5) in cui la rappresentazione tramite isolinee ne evidenzia i tratti salienti. Da notare infine che se da una parte è presente una probabile presenza di ali, dettaglio che identificherebbe l’oggetto come un aeromobile, dall’altra va sottolineata la presenza di un campo esterno al corpo del velivolo. Campo che si estende uniformemente su tutta la sua superficie e non soltanto sul lato, come se ci trovassimo ad identificare un ipotetico motore a reazione”.

Non può essere un’aeromobile altrimenti saremmo di fronte ad un modello fin’ora sconosciuto, lungo centinaia di metri.
Guardate questo scatto. Certo non abbiamo riferimenti riguardo alle distanze (dato fondamentale per eseguire una corretta analisi fotografica) ma un’aeromobile catturato con un obiettivo da 66,7 mm appare grossomodo così:

Altro particolare non considerato dagli esperti. Nessuno si è accorto di quell’oggetto, ma solo una volta scaricate le foto sul computer è apparsa l’anomalia. Questo suggerisce ancora una volta che non si tratti di un oggetto quanto di un semplice insetto. Le fotografie poi non si esasperano, non si zoomano fino a scoppiare. NOn serve a nulla se non ad evidenziare ulteriori aberrazioni.
Il tempo di esposizione di 1/200, cioè relativamente corto, suggerisce inoltre che questo insetto (per risultare così sfocato) doveva essere molto, ma molto vicino all’obiettivo e con una velocità sostenuta. AL massimo una manciata di metri. Per questo nessuno se ne è accorto prima.
Se questi elementi non fossero sufficienti per trarre delle conclusioni allora bisognerebbe si cominciare a studiare ed analizzare la foto da altri punti di vista, ma in questo caso non c’è nè proprio bisogno, tanto meno di una spettrometria.

A proposito, siete ancora li?..:D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.81.47.168

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Alieni e U.F.O, Blurfo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

15 Comments

  • Ciao sono Michael Bolognini presidente di Geographical Research Association, molto interessante il tuo articolo e molto corretto verso la nostra associazione, ho apprezzato molto e ti ringrazio. Questa foto ci ha messo un po’ in subbuglio, perché sfora da ogni comprensione e logica, creandoci il timore che potesse ritorcersi contro al nostro operato. Devo però comunque portare alla luce un fatto, sono due le foto che ho inviato, scattate a distanza di breve tempo e in posizioni presso che simili, inviai entrambe le foto perché, in una appare quella nuvolina ( che per me rimane tale ) e nell’altra non c’è nulla. Mi sembrava corretto per fare delle deduzioni più accurate, sopratutto sulla questione insetto e pulizia del sensore/ottica ( non sapendo se potesse essere utile inviai anche l’altra foto ). Non sono esperto in questo campo, per me quello che contava era ricevere una relazione dettagliata sull’analisi, non tanto per l’esito ma per mostrare un esempio alle persone di come vengono realizzate questo tipo d’analisi.

    In gamba
    Michael

      Quota

  • Roberto Hunterbrothers Mozilla Firefox Windows 4 anni ago

    Gentile Divilinux dei blog dispersi,
    le premetto che noi non siamo al soldo di nessuno, prima cosa, seconda cosa non ci siamo mai definiti scienziati, ma ricercatori che come dovrebbe ben sapere è una cosa differente. Ho notato che tutto va bene per uscire alla ribatla della cronaca, ma a certi parassiti siamo abituati. Tuttavia non ci siamo mai permessi di prendere in giro nessuno e che ci è stato chiesto di analizzare una foto. Non siamo stati noi ad essere “attratti” dallo scatto. Per il resto se ne può discutere a volontà, senza scendere nella maleducazione.

      Quota

  • @Michael Bolognini
    Grazie per la pronta risposta e per le delucidazioni. Sin dalle prime righe dell’articolo si capisce che voi eravate sul Monte Musinè non di certo per cacciare fantasmi o U.F.O ma per altri fini. Di conseguenza penso che non ci sia niente di compromettente se, alla luce di alcuni dubbi, avete deciso di mandare ad esaminare quegli scatti anomali.
    @Roberto Hunterbrothers
    MI domando se conosci il limite tra ironia e maleducazione. Se avessi voluto offendere avrei usato altre parole che non sono solito scrivere, perchè anche io non sopporto i volgari e i maleducati e perchè in secondo luogo infrangerei la legge. Finchè si scherza coi nickname…ed è quello che hai appena fatto anche tu.
    Visto che questo spazio è a disposizione dei commenti, approfitto della tua presenza per domandarti direttamente a cosa serve la spettrometria e se avete tenuto conto dei metadati contenuti nel file, dato che abbiamo due pareri diametralmente opposti.

      Quota

  • astars ITALY Google Chrome Windows 4 anni ago

    La fine del mondo è già qui… Con gente che scambia aerei, insetti, uccelli e palloncini per OVNI e nella maggior parte dei casi dice che sono dischi volanti. Mah è un <> 😉

      Quota

  • ..non sono un esperto di fotografia; ma neanche uno sprovveduto. Soprattutto, io di presenze come quella fotografata dal Bolognini, ne ho riprese a dozzine. Gradirei che, chi sostiene l’ipotesi “insetto”, dimostrasse replicando col suo sedere, foto analoghe. Dopodiché, vista la sua bravura, andasse a riprendere i Rods nella variante del Bolognini. Io ho espresso la mia posizione in http://presenze-aliene.blogspot.it/2012/09/ufo-sul-musine.htm, che qui ribadisco. Ciò che ha ripreso il Bolognini, è raro da riprendersi con fotografia a scatto singolo in quanto occorre il “colpo di fortuna casuale”. Diventa invece frequente, riprenderli intenzionalmente con la videocamera. Provare per credere. Consiglio di considerare, oltre agli indirizzi presenti nel detto post: http://presenze-aliene.blogspot.it/2010/11/prova-fotografica-della-presenza-aliena.html
    Se dopo aver considerato in modo corretto e consapevole quanto detto, dovesse ancora persistere la posizione “insetto”, allora saremmo di fronte a casi patologici gravi. Consiglio di considerare il lavoro da me svolto e poco noto, pubblicato in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2011/03/catalogo-presenze-aliene.html
    Cordiali saluti. Giacoletto Dario

      Quota

  • Caro Dario.
    Non ho ben capito cosa proverebbe il fatto di riprendere intenzionalmente RODS (che non è il caso qui presente) cosa tra l’altro piuttosto ridicola perchè è proprio in questo modo che sono stati sbufalati. E ciò dimostra che con particolari impostazioni della camera gli insetti in movimento che passano davanti all’obiettivo si “allungano”. Quindi altro che esseri provenienti dalla 4° dimensione. Quello che non è mai stato provato e proprio questo.

    La mente umana ricorda, archivia e vive esperienze diverse per ognuno di noi. Così c’è chi vede in un corpuscolo di polvere una entità soprannaturale e chi ci vede semplicemente polvere.
    Tu analizzi le forme, i colori, i movimenti ancora prima di esserti assicurato sulla natura del fenomeno. Non c’è bisogno di approfondire così le analisi perchè nel caso del Musinè la prova fotografica non passa. Capisci? No, perchè sul tuo blog c’è una collezione paurosa di insetti sfuocati scambiati per Assiro Babilonesi o alieni della specie “grigi”. Vabbè…mi consenta…

      Quota

  • ..caro divinilux,con pretesa da uomo vero ma con la necessità del nome falso e, col linguaggio politichese nella speranza fare bella figura senza dimostrare nulla. Gli occhi vedono in base alla consapevolezza della propria mente. Per questo io e te non possiamo intenderci, sino a quando non ti sarai svegliato!Addio per ora e, vivi pure nel tuo brodo.

      Quota

  • cellulose insulation equipment Google Chrome Windows 4 anni ago

    Gгeаt aгticlе! We аrе linking to this gгеаt artіcle on our
    site. Keеp up the gгeat wгitіng.

      Quota

  • Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement account
    it. Look advanced to more added agreeable from you!

    By the way, how could we communicate?

      Quota

  • Excellent article. I certainly love this site.
    Stick with it!

      Quota

  • At this time it looks like Drupal is the best blogging platform available right now.
    (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

      Quota

  • Hi Dear, are you really visiting this site daily, if so afterward you will definitely take nice
    know-how.

      Quota

  • If you are looking for fantastic dumbbell workouts for men,
    then you have come to the right place. Proteins rich food like meat, poultry,
    fish, eggs and milk are good for building muscles. It is an oversized rubber band with
    handles on each end for your hands and can be purchased for
    around $10.

      Quota

  • Do you have a spam problem on this blog; I also am a blogger, and I was
    wondering your situation; we have developed some nice methods and we are looking to swap techniques with others, please shoot
    me an email if interested.

      Quota

  • reneaux Google Chrome Windows 2 anni ago

    Buongiorno
    ho ricevuto il mio prestito è grazie al sig. RENEAUX MARTIN che me ha effettivamente accordare un prestito di 45.000€,
    vi giuro che ho ricevuto questo prestito senza protocol.
    se siete nella necessità, prendete contatta con questa
    Sig. poiché sono certo che li soddisfarà come me.
    Il questo sig. mi ha reso il sorriso alle labbra con questo prestito.
    Ecco il suo indirizzo elettronico: reneaux_martin@outlook.fr

      Quota