Image Hosted by ImageShack.us

Approfittando dell’upgrade al kernel 2.6.21..ho deciso di sistemare una volta per tutte il dubbio del device corretto,per quanto riguarda i miei 2 cdrom/masterizzatori, uno EIDE e l’altro SCSI.
Mentre il cdrom cosidetto “normale” (collegato con classico cavo EIDE-ATAPI) era associato a /dev/hda o /dev/sr0, il dispositivo SCSI (collegato come i dischi SATA) veniva associato a /dev/scd0
Dove sta l’inghippo?..nel kernel,o meglio,nella sua configurazione:

================
Configurazione kernel
================

In accordo con le nuove disposizioni Ubuntu ,sui device assegnati ai cdrom,entrambi devono essere rilevato come dispositivi SCSI.
Per far si che questo avvenga va tolta l’opzione:

Image Hosted by ImageShack.us

Supporto per ATA/ATAPI/MFM/RLL (IDE)

Se si sceglie Y qui il kernel potra’ gestire unita’ di
memorizzazione di massa a basso costo come le unita’ ATA/(E)IDE e
ATAPI. I casi piu’ comuni sono i dischi fissi IDE e le unita’ CD-ROM
ATAPI.

Se il vostro sistema e’ puramente SCSI e non si utilizzano queste
interfacce, si puo’ scegliere N.

L’IDE (Integrated Disk Electronics = elettronica integrata per
dischi), noto anche come ATA-1, e’ uno standard di collegamento per
unita’ di memorizzazione di massa come i dischi fissi. Fu disegnato
nel 1984 da Western Digital e Compaq Computer. Allora fu chiamato
ST506. Un certo numero di dischi usano l’interfaccia IDE.

L’ATA (AT Attachment) e’ il superset delle specifiche IDE. L’ST506
fu anche chiamato ATA-1.

Il Fast-IDE e’ ATA-2 (chiamato anche Fast ATA = ATA veloce), l’EIDE
(Enhanced IDE = IDE potenziato) e’ ATA-3. Esso fornisce il supporto
per i dischi piu’ grandi (fino a 8.4GB nelle intenzioni dello
standard LBA), in numero maggiore (4 al posto di 2) e per altre
unita’ di memorizzazione di massa come i nastri e i cdrom. L’UDMA/33
(noto anche come UltraDMA/33) e’ ATA-4 e fornisce modalita’ di
trasferimento piu’ veloci (e migliori per la CPU) del precedente PIO
(Programmed processor Input/Output = input/output del processore
programmato) dei precedenti standard ATA/IDE nelle intenzioni dei
controller fast DMA.

L’ATAPI (ATA Packet Interface = interfaccia per pacchetti ATA) e’ un
protocollo usato dai nastri EIDE e dalle unita’ CD-ROM, simile per
molti aspetti al protocollo SCSI.

Lo SMART IDE (Self Monitoring, Analysis and Reporting Technology =
tecnologia per auto-monitoraggio, analisi e rapporto) fu disegnato
allo scopo di prevenire la corruzione dei dati e la rottura dei
dischi rilevando condizioni che potrebbero portare a un guasto
hardware (calore, tempo di accesso, e simili…). I dichi costruiti
a partire da Giugno 1995 possono seguire questo standard. Il kernel
in se stesso non lo gestisce; comunque c’e’ un certo numero di
programmi utente come smart che possono interrogare i dischi SMART
sullo stato dei parametri.

Per compilare questo driver come modulo scegliere M: il modulo si
chiamera’ ide.

Per ulteriori informazioni si prega di leggere
.

Nel dubbio scegliere Y.

Si capisce qualcosa?..no!..sara’ per via della traduzione del modulo?..bho. Fatto sta che togliendo questa opzione,finalmente entrambi i cdrom vengono rilevati come:

/dev/sr0 (/dev/scd0)
/dev/sr1 (dev/scd1)

ATTENZIONE: Il file /etc/fstab NON DEVE contenere alcun mount-point,ne’ per i cdrom..ne’ per gli storage esterni (penne,dischi esterni) ne’ per i floppy,ne’ per i lettori di schede.

ES.

/etc/fstab: static file system information.
#
#
proc /proc proc defaults 0 0
# /dev/sda1
/dev/sda1 / ext3 nouser,defaults,errors=remount-ro,atime,auto,rw,dev,exec,suid 0 0
# /dev/sda5
/dev/sda5 none swap sw 0 0
#/dev/scd0 /media/cdrom0 udf,iso9660 user,noauto 0 0

Come si vede da Kinfocenter (kinfocenter e’ un interfaccia per i file del /proc filesystem) ecco i dispositivi scsi:

Image Hosted by ImageShack.us

Mentre l’informazione dei dispositivi cdrom ,in particolare, riporta:

Image Hosted by ImageShack.us

Non so onestamente come sia messo il kernel di Ubuntu in questi termini,ma se per caso doveste avere problemi coi device..ricordatevi che il modulo da blacklistare e’ “ide”:

sudo nano /etc/modprobe.d/blacklist
blacklist ide

Come si puo’ vedere,sempre dagli screen di kinfocenter,anche il dispositivo multicard-reader viene associato ad un dispositivo scsi:

-MS/MS-PRO
-SM-XD-PICTURE
-SD/MMC
-COMPACT-FLASH

Qpxtool e’ un ottimo programma di diagnostica per i devices CD-ROM. Ve lo consiglio;evita di cercare in giro per il sistema le informazioni su questi dispositivi.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Supported hardware:
// Plextor //
PX-130
Premium
PX-708A2
PX-712
PX-714
PX-716
PX-755
PX-760

// BenQ //
DW-1620
DW-1640

// LiteOn //
LTR-52327S
SOHW-811S
SOHW-812S
SOHW-832S
SOHW-1653S
SOHW-1673S
SOHW-1693S
SHW-1635S

// Nec //
ND-3520+
ND-455x

// Pioneer // (only PIE/PIF scan)
DVR-106
DVR-107
DVR-108
DVR-109
DVR-110
DVR-111

// Sony //
DRU-700A

// Teac //
DV-W50D
DV-W58D
DV-W516D
DV-W58G
DV-W58G-A

Per installare il programma:

sudo apt-get install qpxtool

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.211.135.32

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Senza categoria

Tags:

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

3 Comments

  • Per quanto riguarda i dischi ide riconosciuti come scsi???

    Non ho mai capito perchè il mio hd ide riconosciuto originariamente (edgy) come hda sia passato magicamente ad sda poco prima di passare a feisty…con feisty è ritornato ad hda ma ultimamente mi è ridiventato sda…
    ti prego illuminami…

      Quota

  • si..e ne ho avuto la conferma stamattina sistemando il notebook.
    Ho ricompilato il kernel..e ho levato la sezione ATA/ATAPI.
    Al riavvio (col nuovo kernel) il cdrom era rilevato correttamente su /dev/scd0 (prima su /dev/hdc) ….il disco ATA e’ passato a /dev/sda1 (come e’ giusto che sia)
    ma in /etc/fstab e nel /boot/grub/menu.lst e’ rimasto /dev/hda…allora l’ho cambiato manualmente..ho riavviato..e ha funzionato.
    😉

    Questo e’ uno dei motivi per cui non utilizzo mai i kernel che ti rifilando gia’ precompilati…
    Non sei l’unico..a molti e’ capitato cosi’, ma a quanto ne so non cambia nulla per ora. HDA o SDA..per il momento e’ come se fossero la stessa cosa..forse perche’ e’ una fase di transizione, dovrei documentarmi

      Quota