Image Hosted by ImageShack.us

L’altro ieri (18/05) il sito di Gmail e’ stato aggiornato,e come spesso succede in questi casi,gli ultimi a beneficiare dei miglioramenti siamo sempre noi…e Konqueror in particolare.
Alcuni utenti lamentano addirittura l’impossibilita’ di accesso al propio account Gmail per colpa del browser non supportato.
Nel caso dovesse capitarvi..provate a cambiare l’identificazione del browser,magari con Mozilla Firefox

Konqueror–impostazioni–configura konqueror–identificazione browser

Image Hosted by ImageShack.us

Le linee di codice in Javascript che generano l’errore sono:

if(BU)
{c.cssText=b}
else if(B9)
{c.innerText=b}
else
{c.innerHTML=b}

Con la spiegazione di chi ha gia’ realizzato la patch(per fortuna):

Carewolf kde-developer

BU is set on MSIE UserAgent, and B9 set on Safari UserAgent.

So the short answers is that stuff like this happens because GMail is horrible piece of crappy enginering.

The correct way to do this would have been to test for the properties cssText or innerText on StyleElements, and only use the innerHTML gecko-hack if anything sane fails. Unfortunately the JS-idiots at Google are incapable of using anything other than UserAgent switches.

Riporto per l’esattezza la patch per intero,ricordando che comunque bisogna avere installate le kdelibs da sorgente (cosa che praticamente,oggi come oggi..hanno solo gli sviluppatori e una manciata di hacker..)

kdelibs/khtml

--- /home/carewolf/html_elementimpl.cpp 2007-05-18 10:48:33.000000000 +0200
+++ html/html_elementimpl.cpp 2007-05-18 10:50:36.000000000 +0200
@@ -562,6 +562,13 @@
void HTMLElementImpl::setInnerHTML( const DOMString &html, int &exceptioncode )
{
+ // Works line innerText in Gecko
+ // ### test if needed for ID_SCRIPT as well.
+ if ( id() == ID_STYLE ) {
+ setInnerText(html, exceptioncode);
+ return;
+ }
+
DocumentFragment fragment = createContextualFragment( html );
if ( fragment.isNull() ) {
exceptioncode = DOMException::NO_MODIFICATION_ALLOWED_ERR;

Per condividere appieno le critiche rivolte agli ingegneri Google,basta far puntare konqueror al propio account gmail..
Aspettiamo quindi un aggiornamento nel piu’ breve tempo possibile..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.90.86.231

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Senza categoria

Tags:

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

6 Comments

  • Il brutto anche è il fatto che Konqueror (come hai fatto notare con la prima immagine) rispetta appieno TUTTE le “specifiche” di Internet superando l’Acid Test 2. (cosa che attualmente neanche Firefox fa).
    Questo significa semplicemente che Google di queste specifiche non è che se ne freghi tanto…

      Quota

  • @2divisio
    centrato in pieno..ho anche evitato di postare l’Acid test di Firefox perche’ e’ alquanto impietoso..
    Come dire..tanto lavoro per perfezionare un browser ,che secondo me non ha eguali,..per vedersi poi rovinare tutto dachi guadagna un sacco di soldoni (non meritati)…

      Quota

  • Beh… 🙂 adesso non mi sento di buttare giù il sacrosanto lavoro di quelli di Firefox. Loro hanno il loro geco :). Non dimentichiamo che hanno programmato per una vita quella piattaforma quindi la conoscono bene. Il problema che poi adattare tutto il resto cambiando la base è difficile.

    Avessero fatto come quelli di Safari adesso la storia sarebbe sicuramente diversa.
    Resta il fatto che non condanno firefox e la sua politica. 🙂 L’importante è eliminare dalla faccia della terra IE 🙂 a me interessa solo quello, e non in quanto di proprietà redmondiana ma perchè è un browser di cacca.

      Quota

  • @2divisio
    la mia polemica non era con firefox..ma con gmail..:-)
    in effetti stamattina ,rileggendo,non si capisce tanto bene

    Come dire..tanto lavoro per perfezionare un browser(konqueror) ,che secondo me non ha eguali,..per vedersi poi rovinare tutto da chi guadagna un sacco di soldoni (non meritati)…(gmail)

      Quota

  • 🙂 Ecco… allora così va meglio 😀 ovviamente sono con te.
    Ci sono degli “standard” (più o meno) quindi bene rispettarli almeno.

      Quota