Questa immagine è una ottima dimostrazione di come il nostro cervello venga ingannato persino da angolazioni insolite. Guardate bene questo “oggetto volante” e cercate di capire di cosa si tratta:

A prima vista assomiglia ad una specie di pesce o un volatile solo che non si riesce a capire se la testa sia a destra o a sinistra. Quindi? È un pesce vibrazionale che ha deciso di scendere nel nostro piano dimensionale e farsi immortalare dal fotografo della Domenica prima che finisca il rullino?. Ma chi l’ha detto che la scena si stia svolgendo da sinistra verso destra o viceversa? Il nostro cervello, che senza il minimo sospetto ci induce a pensare che anche la scena ripresa sia in 2D. Invece no, perchè quel volatile è un comunissimo gabbiano ed il fotografo lo ha ripreso mentre si allontana dalla spiaggia verso l’interno. Una angolazione curiosa che camuffa la testa e un’ala creando una figura insolita e misteriosa. Qui sotto la composizione del gabbiano nel dettaglio:

Anche sulla base di queste considerazioni sono sempre più convinto che l’UFO di Riposto sia in realtà il primo e unico caso al mondo di “BLURFO che viene dal passato”.
😉

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.224.164.166

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

3 Comments

  • Noto che su alcuni blog non tutti siano d’accordo che gran parte di questi avvistamenti “lillipuziani” siano in realtà dei BLURFO, anzi secondo i possibilisti nessuno lo è…
    🙁

      Quota

  • Vittorio ITALY Mozilla Firefox Windows 6 anni ago

    Oggi per “Studio Aperto” hanno mostrato il solito filmato su UFO brasiliani vivi e morti. Ne sai qualcosa?

    Mannaggia a mia moglie che si ostina a guardare quel pseudo telegiornale …

      Quota

  • Non prendo i canali Italiani, purtroppo o per fortuna, ma si riferisce forse a questa notizia? Se si me ne sto interessando ora…
    Hehehe la mia guarda tutto il giorno le telenovelas, non so tra i due quello che ti fa addormentare prima…
    🙂

      Quota