Un recente caso di avvistamento ufo ha visto coinvolto un volto noto della televisione Cilena.
Il 2 settembre 2011, l’aereo militare in cui volava Felipe Fernández Humberto Camiroaga e la squadra del suo spettacolo “Buenos dias uno todos”, è improvvisamente scomparso dagli schermi radar sopra l’arcipelago Juan Fernandez, nell’ Oceano Pacifico e i suoi detriti sono stati successivamente trovati in mare: Purtroppo non c’è stato alcun sopravvissuto.
Il giorno successivo il Presidente della Repubblica, Sebastián Piñera, ha decretato due giorni di lutto nazionale (il 5 e 6 Settembre) per le 21 vittime di questa tragedia.

Il programma televisivo Meganoticias, durante un servizio sul recupero delle prime 4 salme, riprende quello che sembrerebbe un oggetto volante con una dinamica di volo apparentemente intelligente, secondo le voci degli spettatori.
Esistono diversi video del servizio ma alcuni sono stati registrati da un telefonino che a sua volta riprende le immagini dallo schermo della tv. In queste immagini di vedono due oggetti volanti passare uno dopo l’altro. Mentre il primo sembrerebbe proprio un semplice volatile, i dubbi si concentrano sul secondo oggetto:

Come avete potuto notare, l’oggetto sembra apparire con un lampo che lascia una striscia persino sul logo in sovraimpressione. Questo potrebbe far pensare ad una mosca che si posa sullo schermo, passeggia e vola via, ma un video di inchiesta ad opera di Meganoticias, pubblicato di recente su Youtube, cerca di spiegare il mistero con delle immagini nettamente migliori. In questo caso non si vede nessun “lampo”, segno questo di un probabile difetto dovuto allo stile di registrazione (nel video precedente) e la scomparsa dell’oggetto è più graduale, non improvvisa.

Juan Barra, ufologo del gruppo Chile-Nasa (il sito internet è scomparso e del gruppo non ci sono notizie), ha analizzato il video assieme ad altri “esperti” applicando filtri (e pozioni) che definiscono i contorni per dimostrare che si tratta di un oggetto reale, poi abbozza una ipotetica dimensione di un metro, un metro e mezzo e una velocità di almeno 400km/h secondo non meglio precisati calcoli di distanza angolare.

Secondo le analisi del più cauto Eric Martinez, ufologo del gruppo CIFAE, non si può determinare cosa è quell’oggetto, ma si può dire cosa NON è. Viste le dinamiche di volo con rallentamenti e accelerazioni viene escluso categoricamente che possa trattarsi di un volatile. Ma c’è un altro particolare, evidenziato da Martinez, che riguarda l’alone scuro che circonda l’oggetto, una specie di scia, un fenomeno già registrato in altri casi di avvistamenti analoghi sia nel Cile che nel resto del Mondo.

Ricardo Bermudez, direttore del CEFAA (aviazione civile), risponde a queste ipotesi con studi scientifici che dimostrano come quell’oggetto in realtà sia un semplice insetto e taglia corto sulla domanda del cronista riguardo alla velictà di 400km/h ipotizzata da Juan Barra.

Non è la prima volta che si registrano passaggi di insetti e volatili durante le dirette televisive. Probabilmente il fatto che a rimetterci le penne sia stato un personaggio famoso ha concentrato l’attenzione su questo particolare di facile congettura.
Da notare che il CIFAE (Corporazione per l’investigazione dei fenomeni aerei nel Cile)) lavora in collaborazione con lo stesso CEFAA ed è la prima volta che un organo governativo si avvale di un team di investigatori ufologi per discutere sul fenomeno OVNI.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.162.250.227

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*