È difficile e a volte un pò tedioso dover parlare sempre delle stesse persone perchè il grado di notorietà che hanno raggiunto si basa principalmente su parole di amore e fratellanza atte a compensare le prove nulle dei loro contatti con gli E.T.

Prendiamo ad esempio P.G Caria, che con una lettera aperta – dal sito di Bongiovanni – rivolta a tutti coloro che “attaccano” (cioè che non sono d’accordo con lui) A. Urzi e la sua compagna, ci spiega con parole sue perchè i video di questa coppia sarebbero autentici:

Per le mie affermazioni mi baso sul materiale che assieme ad altri esperti nazionali ed internazionali, Maussan in testa, abbiamo analizzato e sulle ricerche a tutto campo realizzate in questi anni. Tutto è risultato assolutamente reale e comprovato, con grande ricchezza di testimoni assolutamente attendibili. Il materiale filmato sottoposto ad analisi non è contraffatto al computer o realizzato con modellini di vario genere e tipo. Perciò la mia difesa verso la genuinità dell’esperienza che vivono è totale. Antonio e Simona filmano le astronavi extraterrestri in visita al nostro pianeta, sono stati scelti da loro, dagli E.T. Questo é palese.

I video di Urzi sarebbero autentici “per esclusione”, secondo Caria. Difatti se non sono manipolati o realizzati con “modellini” allora devono essere per forza autentici. Cosa si intenda per “modellini” anche questo è un mistero, perchè mi piacerebbe sapere da cosa hanno dedotto che questa immagine non possa essere in realtà una porta con un semplice pomello di ottone. Ma allora perchè gli Urzi sono stati contattati dagli alieni?

Il perché? Non lo so, so solo che è così. E i numerosi casi in cui anche centinaia di persone hanno avvistato mentre Antonio filmava penso ne siano una prova, no? Ed è avvenuto in Italia, in Turchia, in Messico, in America, in Argentina… ma vi sembra poca cosa? Non ha il testimone diretto una tale forza probante da permettere una condanna, anche alla pena di morte, nei tribunali?

No, il testimone non è una prova. Altrimenti ci baseremmo solo sui testimoni per giudicare un colpevole. Le testimonianze sono parte di un processo più grande. Sono indizi, non prove. Pensiamo a 100 persone che avvistano un EBANI o delle Flotillas (ovvero dei palloncini ornamentali o delle lanterne cinesi). Nessuno mette in dubbio l’avvistamento, ma questo non è sufficiente per stabilire se ci troviamo di fronte a palloncini o “sonde” aliene vibrazionali.
Anche queste sonde poi sono dei jolly da giocare a seconda delle situazioni. Prima si dice che appaiono solamente di fronte a coloro che sono puri di cuore, poi invece le vedono centinaia di testimoni. Alla faccia della coerenza.

Per questa verità do la faccia senza problemi, per questo e per la natura messianica di questa visita. Che piaccia o meno è così, si può credere o non credere, e restare nei se e nei ma delle personali opinioni, ma se entriamo nel campo della ricerca seria e priva di dogmatismi, le prove sono inoppugnabili e su questo mi sento di sfidare chicchessia a dimostrarmi il contrario.

Capite che parla di natura messianica e poi di ricerca seria e priva di dogmatismi. Non c’è nulla da fare. Le prove sono inoppugnabili (parole sue), anche se non dice quali sarebbero queste prove ma è sottointeso che stia parlando dei numerosi testimoni.
Urzi con più di 2500 avvistamenti documentati e filmati ha stracciato ogni record. Questo è sufficiente per avere ripercussioni a livello mondiale attraverso i network che tra i loro palinsesti hanno programmi tipo “Voyager” o “Mistero”, la scienza Prêt-à-Porter. L’ombrello protettivo aperto su questi individui dà loro la possibilità di eliminare con poche parole chi non la pensa come loro.

A tal proposito vorrei sottoporre alla vostra attenzione un recente video di “flotillas” che Urzi ha registrato il 13 Agosto a Cinisello Balsamo e pubblicato il 17 Settembre sul suo canale di Facebook. È uno dei tanti, quindi anche se ci fossero seri dubbi sulla natura di questi oggetti sarebbe una goccia in mezzo al mare. O li si smonta uno per uno o altrimenti questi signori potranno continuare ad asserire che sono autentici senza spiegarne il perchè. Capito dove stà il barbatrucco? Nella quantità di materiale prodotto. È non sarebbe la prima volta dal momento che anche Stan Romanek è diventato famoso per la quantità dei suoi avvistamenti:

Introduzione di Yohanan Diaz

Analizzando bene il video con il software Traker con zoom al 2x dal frame 1048 al 1094 si incominciano ad intravedere luci che scompaiono e appaiono all’improvviso, nonostante qualche difetto dovuto alla zoomata della camera di Urzi verso le luci in cielo, un comportamento tipico delle lanterne cinesi. Zoomando su una di queste luci si nota come al centro sembra che ci sia una zona più scura dove probabilmente viene agganciata la candela della lanterna, come se fosse una mini-mongolfiera. Per questo motivo, onde evitare falsi allarmi, bisognerebbe avere sottomano un binocolo e non una telecamera. Mi rendo conto delle scariche emotive ma ormai con 2500 video alle spalle un pò di nervi saldi il nostro Antonio li dovrebbe avere e quindi ricordarsi di questo particolare.

Onde evitare fraintendimenti, è bene precisare che tutto fà supporre a delle lanterne cinesi, non solamente l’analisi del video. A cominciare dalla data del 13 Agosto, anzi la notte, ovvero l’antivigilia di Ferragosto. Ci sono tate organizzazioni benefiche nel periodo estivo che spesso affidano alle lanterne cinesi la chiusura della serata. Esempio il Make a Wish dello Sky Lanter Festival di Genova, nel 2010. Naturalmente le immagini sono migliori rispetto a quelle della telecamera di Urzi:

Come dicevamo prima, dal momento che qualcuno dichiara persino l’emergenza incendi a causa di queste particolari decorazioni, non sembra che il fenomeno sia così sporadico come vogliono farci credere. Anzi, credo sia molto più sporadico avvistare un ufo. L’emergenza ufo per il momento ancora non l’ha lanciata nessuno.

Pensate sia un gran dispendio di denaro e che nessuno opterebbe per lanciare centinaia di lanterne nel cielo? Una costa mediamente 3,50€. Se ne faccio volare 200, ad esempio, spenderò 700€ che in confronto ai prezzi dei fuochi d’artificio sono un’inezia. Senza contare che le lanterne offrono uno spettacolo più idoneo a manifestazioni di carattere sociale.
Tra le features di questi gingilli, troviamo anche delle compatibilità con la durata del video e della distanza dall’obiettivo:

Le lanterne cinesi vi regaleranno incantevoli atmosfere per celebrare qualsiasi evento! Volano per più di 20 minuti e possono raggiungere più di un chilometro in altezza!

Ricordiamo inoltre che da terra non tutte le lanterne lanciate assieme sono visibili a causa delle condizioni del vento, di prospettiva e della loro durata e non è affatto un evento singolare riprenderle in formazioni geometriche differenti.
Anche il colore è perfettamente compatibile. Nonostante esistano anche altri tipi di decorazioni dai colori variegati, in questo caso non si vedono luci viola, verdi o blu. Tutte le luci sono uguali, più o meno brillanti e questo è un’altra prova che confermerebbe ancora una volta la teoria delle lanterne cinesi.

L’ideale in queste situazioni è tenere sotto mano un binocolo, oltre all’amata telecamera, e andare a farsi un giro in macchina nelle vicinanze, per cercare di capire da dove possono essere partite. Questi affari ricadono al suolo nonostante siano quasi totalmente bruciati. Se se ne trovasse anche solo uno a questo punto si potrebbe affermare con certezza che il fenomeno celeste è di natura umana.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.162.250.227

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

8 Comments