Parliamoci chiaro: Attaccare i pataccari e i ciarlatani dell’ufologia non significa nè calunniare nè denigrare nè tantomeno diffamare. Significa semplicemente alzare la voce per dire “io non ci stò” o “io non ci credo”, corroborando le proprie affermazioni con ragionamenti e/o prove e/o discussioni dove si mettono in dubbio i fake di turno.

Se il web è pieno di gente come il sottoscritto, altrettanto si può dire dei ciarlatani che preannunciano l’imminente fine del mondo, che sostengono le profezie idiote sul 2012 o su Nibiru e i Rettiliani. Questo, dalle mie parti, si chiama “abuso di credulità popolare” ma la rete, unico vero baluardo della democrazia con la “D” maiuscola, accetta anche queste forme di propaganda.
Quante frottole sono state raccontate fino ad oggi? Non bastano le lezioni degli ufo triangolari o dei pupazzi di pollo e mollìca di pane dispersi per le steppe Russe? (tanto per citare alcuni casi recenti).

I “pagliacci” che prendono in giro e che abusano della buona fede delle persone sono coloro che credono di essere in possesso della verità ma che, quando si presenta l’occasione, non la rivelano. Questi pifferai con scie di gonzi al seguito, scattano fotografie a puntini luminosi, bottoni, pile degli orologi, pezzi di polistirolo, e condiscono le testimonianze con storie assurde e ridicole per prendersi gioco di chi cerca di capire qualcosa di più, di chi possiede livelli critici più alti della media.

Il 14 Settembre 2011 appare, guardacaso sempre su Youtube, il seguente video “ufologico”:

Grazie all’aiuto di persone decisamente più serie e produttive dei cosiddetti esperti (o investigatori) mondiali – vedi commenti in questo articolo – sono state avallate alcune ipotesi da tenere seriamente in considerazione. Mi permetto di citare alcune analisi eseguite dai ragazzi che commentano su Ufoonline ed in particolare l’amico Insider:

Pare che SAUFOTX (l’utente che ha caricato il video n.d.D) sia un ulteriore account dichiarato da Jeff Willes, uno skywatcher edfo hunter dal didietro davvero megacosmico per come riesce a beccarli tutti lui, a distanze ragguardevoli. E’ una “vecchia volpe” del mercato ufologico, riuscendo a produrre (o farsi produrre) DVD contenenti i suoi avvistamenti, come descritto sia nelle informazioni personali dell’account di Youtube che in questo articolo che potrete facilmente tradurre

Che cosa riesca ad avvistare non l’ho mai appurato non essendomi mai dedicato alla sua attività che altri hanno giudicato da perfetto “hoaxer” senza però alterare i filmati con CGI o altre diavolerie digitali. Di certo qualche aeroplano, satellite e pianeta sono annoverati nei suoi avvistamenti… E’ solito partecipare a convegni, anche recenti, in qualità di relatore con altri “personaggi” noti.

Pare inoltre che dal 2010 abbia collaborato con un’altra furbacchiona del panorama para-ufologico diffusasi velocemente su Youtube: SHEILAALIENS (vero nome Sheila Martin) come leggibile in questo radio-blog.

Che dire, ci sono tutti gli ingredienti per collocare questo Jeff in un certo “ambiente” che ormai tutti noi conosciamo da un po’… ma se volete, per puro spirito costruttivo, appena ho tempo cerco di capire meglio che cazzarola filma, a parte gli oggetti già sopra citati…

E ancora:

Stavo rivedendo il filmato per capire che “trucchetto” potesse aver usato questo Jeff per ottenere questo filmato con quell’effetto di luci… e “incrociando” i suoi filmati con quelli di SHEILALIENS, che vi ricordo essere sua socia in “loschi affari”, mi sono imbattuto in un video piuttosto curioso che potrebbe fornire una valida spiegazione al filmato del topic. Si tratterebbe della Luna nascosta tra le nuvole

Per meglio evidenziare le similutidini tra il video di Saufotx e quello di Sheilaliens, ho messo a confronto due fotogrammi estratti da ciascun filmato, e mi pare che la somiglianza sia molto palese…

La mia opinione personale è che non si tratti di manipolazione digitale, ma di qualche “trucchetto” ottenibile con degli effetti “naturali” da imprimere “buona la prima” sulla pellicola, proprio per non dar modo a chi se ne intende di grafica digitale di essere scoperti in un nanosecondo. Quindi diventa più difficile risalire al barbatrucco, anche se perfettamente riproducibile.
Avevo ipotizzato un telo nero con qualche strappo (o buco) dove la luce di una ipotetica fonte luminosa potesse filtrare e creare artefatti di questo tipo. Probabilmente non lo sapremo mai esattamente perchè il materiale su cui lavorare è misero (come sempre).

Mi piacerebbe capire invece cosa ne pensano gli ufologi, o meglio, quelli che sono convinti che si tratti di un “grande disco volante”. A parte credere al racconto e alle immagini di SAUFOTX c’è altro da aggiungere?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.224.164.166

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Alieni e U.F.O, Fake

Tags:

, , ,

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 Comments

  • Masand ITALY Mozilla Firefox Linux 6 anni ago

    Be’ sai, anche io qualche anno fa ero straconvinto di tutto quel ciarpame che ci propinano:

    Cospirazione Mondiale e relativo Patto Scellerato,
    PaleoAstronomia,
    UFO di tutte le fattezze, forme e colori
    Centinaia di specie aliene che sono tra noi,
    ecc. ecc.

    Poi sono cresciuto e ho cominciato a ragionare con la mia testa e di colpo ti accorgi e vedi tutte queste cose per quello che sono. Ciarpame.

    Poche persone trattano l’Ufologia in modo serio, ma per fortuna quelle poche sono veramente serie e competenti, che si fermano a studiare il fenomeno e spesso e volentieri sono proprio loro che trovano la spiegazione che non ha niente a che vedere con le varie ipotesi ETH.

    Se e quando sarà, se ci sarà un contatto con una (o più) specie aliena probabilmente si faranno un sacco di risate se qualcuno racconterà loro tutte queste storie.

    Tu nel frattempo continua a sostenere questo Blog con questi articoli che almeno danno una visione coerente e adulta del fenomeno.

      Quota

  • Un oggetto non identificato rimane tale fino a quando non si identifica. Se non si riesce ad identificarlo alcune delle sue informazioni potranno servire in futuro per una eventuale ricerca o statistica. Per i “believers” il solo fatto di non identificarlo significa automaticamente un disco volante. Cos’altro può essere se non una specie di religione?

      Quota