La Repubblica.it ha forse inciampato in una notizia piuttosto sospetta, anche se ovviamente non è compito della Redazione indagare in ogni storiella estiva per scoprire la verità. Vi ricordate l’avvertimento sui programmi per I-phone/Android che offrono sagome preconfezionate di ufo e fantasmi da copiaincollare sulle immagini?

La storia

Al Museo Nazionale Archeologico di Napoli da un pò di tempo accadono strani fenomeni. L’architetto Oreste Albarano, nominato dal Ministero dei Beni Culturali responsabile dei lavori di restauro, ha scattato una fotografia col cellulare dove è rimasta impressa l’immagine di un fantasma bambino.
Naturalmente il buon architetto è uno scettico, quindi la meraviglia è stata ancora maggiore. Nonostante questo la direttrice afferma che sono i turisti che mancano, e che le bellezze del museo sono più materiali. Poi snocciola qualche dato statistico sull’affluenza degli ultimi anni. Insomma gossip da spiaggia, o da rientro anticipato, quello che ci coglie di sorpresa dopo lunghe e stressanti ore passate in coda ai caselli con le difese del nostro cervello ridotte a pezzettini. Facile cascarci, ma sicuramente in molti avranno riconosciuto quella sagoma. Si tratta di un falso, realizzato con un semplice programma per smartphone, fatto poi girare per gioco o per interesse commerciale.

Un piccolo trucco per riconoscere immagini che sono volutamente “camuffate”. Molto spesso, per rendere difficile l’identificazione dell’originale, si usano titoli con molti numeri (difficili da indicizzare) come nel caso della nostra foto: 130630419-8e412d52-44af-46fc-996b-349765a020ef.jpg. Oppure si cancellano i dati exif.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.224.164.166

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

1 Comment