Gli esseri umani devono salvaguardare l’ambiente in cui vivono per evitare di essere preventivamente spazzati via da civiltà extraterrestri “ecologiste” che potrebbero approdare sul nostro Pianeta.
È una parte dello scenario ipotizzato da alcuni ricercatori della Divisione Scienza Planetaria della N.A.S.A, Domagal-Goldman (un tirocinante), Baum e Haqq-Misra.

Fonte: Blizquotidiano.

Shawn Domagal-Goldman, della divisione di scienza planetaria della Nasa, e gli altri ricercatori hanno compilato una lista delle possibili conseguenze di un incontro ravvicinato del terzo tipo tra l’umanita’ e un intelligenza aliena. Il risultato e’ un documento, riportato integralmente sul sito del TheGuardian, scritto con l’obiettivo di aiutare l’umanita’ a ”prepararsi al contatto”, e in cui si analizzano vari scenari possibili. In quello piu’ catastrofico, secondo gli scienziati, una razza aliena intelligente che scoprisse la terra potrebbe decidere di distruggere ‘preventivamente’ gli umani.

”L’ umanita’ – ammonisce il documento – entra ora nel periodo in cui una rapida espansione della civilta’ potrebbe essere rilevata da entita’ intelligenti, poiche’ il nostro sviluppo sta cambiando la composizione dell’atmosfera terrestre”. Alieni ‘verdi’, insomma, che secondo gli autori potrebbero voler spazzare via gli umani per salvare l’ambiente e proteggere la galassia da una loro eventuale sete di espansione fuori dalla Terra.

Queste parole sono state al centro di una polemica con il TheGuardian che aveva attribuito erroneamente la lista alla N.A.S.A (articolo rimosso). L’ufficio stampa dell’ente spaziale ha fatto sapere che non ha nulla a che vedere con quel documento, proposto invece ad uno stage presso il Planetary Science NASA Division e senza alcun riconoscimento ufficiale.
Non c’è nulla di nuovo in questa ricerca che si basa in gran parte sul paradosso di Fermi secondo cui esisterebbe una apparente contraddizione tra le stime sulla probabilità dell’esistenza di civiltà extraterrestri e la mancanza di prove, o contatto con tali civiltà. Le ipotesi di contatto con gli E.T sono 4:

    1] Contatto che è vantaggioso per l’umanità.
    2] Contatto che ha un impatto neutrale su di noi.
    3] Contatto che è intenzionalmente dannoso per noi.
    4] Contatto involontariamente dannoso per noi.

Per dovere di cronaca: Il documento si chiama “Would Contact with Extraterrestrials Benefit or Harm Humanity? A Scenario Analysis” ed è stato pubblicato sul numero di Giugno-Luglio 2011 della rivista Acta Astronautica. La notizia è in balia di speculazioni di vario genere e i “believers” non perderanno certo l’occasione per usare, questa volta, le ricerche della N.A.S.A come se fossero una fonte attendibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.224.164.166

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*