Quando si fotografa un oggetto filiforme scuro contro uno sfondo chiaro e luminoso, l’oggetto filiforme tende a scomparire inghiottito dal chiarore circostante: è un fenomeno ben noto ai fotografi.

E’ più difficile da descrivere che da fare, ma provate a fotografare un capello o uno spago o altro oggetto sottile, messo a fuoco ma in ombra, contro una parete bianca illuminata dal sole di mezzogiorno (che è solo una pallida imitazione del contrasto ben più intenso presente sulla Luna, dove non c’è atmosfera). Otterrete lo stesso risultato che si vede nelle foto lunari. (Paolo Attivissimo – Complotti Lunari).

Ieri sera stavo scattando alcune fotografie alla luna piena. Uno spettacolo da togliere il fiato, da fare invidia a molti fotografi e sostenitori delle scie chimiche. Io purtroppo mi trovavo a spippolare con Google+ su un Samsung Galaxy5 dotato di una misera camera da 3 megapixel poco adatta allo scopo. Quando ho riversato le immagini sul computer mi sono accorto di un particolare. No, niente globi di luce o taverne cinesi, quanto un’effetto molto simile a quello descritto: “In alcune foto le crocette nere che suddividono l’immagine in riquadri sono coperte dagli oggetti. Quindi le foto sono state ritoccate!” come scrive Attivissimo nelle FAQ in risposta ai lunacomplottisti.

Questo fenomeno è reale e probabilmente accentuato dalla bassa risoluzione della fotocamera, sempre che c’entri qualcosa dato che non sono un fotografo. Ricordiamocene quando ci danno un video da analizzare. Controlliamo sempre se oltre al CGI ci possano essere condizioni favorevoli alla comparsa di questi artefatti per non incappare in analisi sommarie.
Nel caso recente dell’U.F.O nei cieli di Londra, anzi sopra i cieli della TheMill, non si tratta di un’artefatto, perchè la facciata della casa non è filiforme come una crocetta o la foglia di una palma. Se quei pallini fossero davvero dei globli di energia luminosi sarebbero senza dubbio scomparsi dietro la facciata e l’ultima possibilità, come già spiegato, rimane quella del fascio di luce proiettato manualmente o via CGI.

In basso a destra, nella mia fotografia, dall’altro lato della strada c’è una insegna luminosa che è quella di un Motel (economico, dicono…). Ogni tanto farebbe bene a qualche lunacomplottaro trovarsi in una situazione del genere, con la luna piena a fare da sfondo, godersi la vita e dimenticandosi delle tonnellate di frottole accumulate negli anni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.166.130.157

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Category:

Fotografia, Natura

Tags:

,

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 Comments