Il noto ufologo Friulano, Antonio Chiumiento, apre un’indagine in una area collinare nei pressi di Aviano (Pordenone), più precisamente a Piancavallo, per appurare la natura di alcune “corone circolari” apparse nei prati di quella località il 6 Maggio scorso.

Chiumiento si avvale di un Team di collaboratori, tra i quali spicca persino un micologo, esperto di funghi, a cui viene affidato il compito di escludere o confermare che i cerchi nell’erba siano in realtà opera di un fungo, come spesso la casistica insegna. Vengono prelevati anche dei campioni di erba per portarli in laboratorio.
Parallelamente, Chiumiento, consegna ad altre persone, tra cui Pierangelo Businaro e Giovanni Pacitti, le foto scattate con un cellulare Iphone dal signor Gianfranco De Tommaso insieme ad un suo amico. Quando hanno deciso di fermare l’automobile per scattare delle foto si sono accorti che avevano dimenticato la macchina fotografica nel baule dell’auto ma sono comunque riusciti a scattare una foto al velivolo prima che scomparisse.
La zona dell’avvistamento, non meglio specificata, si dice essere vicina alle montagne di Piancavallo ed è per questo che si pensa ad un collegamento con i cerchi. Chiumiento decide così di dedicarsi a tempo pieno a questo caso ignorando alcuni casi di avvistamenti a Padova e Venezia.

  • La perizia della foto:
  • A quanto pare l’unica fotografia disponibile che abbiamo di questo presunto ufo è stata fatta analizzare da due esperti del settore che non hanno rivelato dettagli tecnici, se non vaghe spiegazioni del tipo:

    Sull’immagine si nota ad una certa altitudine, la presenza di foschia causata da una elevata presenza di umidità nell’aria e da un certa percentuale d’inquinamento atmosferico. La prima analisi è verificare la riflessione della luce solare sull’oggetto. Il giorno 6 maggio la posizione del sole alle ore 16:31 rispetto alla foto proveniva da destra con circa 42 gradi sull’orizzonte; analizzando il nostro oggetto possiamo verificare che la figura riflette sulla parte superiore la luce solare. Da questa analisi risulta anche la presenza di una specie di cupoletta nella parte superiore e centrale del nostro “ufo”. La figura del nostro oggetto appare di forma circolare con la presenza nella faccia inferiore di un ingrossamento a forma di semitoroide di colore più scuro. Dalla foto risulta che “l’ufo” sia formato di materiale semi riflettente.

    Questo testo è preso dalla relazione tecnica di Pacitti la cui versione integrale non si riesce a reperire. Comunque sia, onestamente questa perizia non sembra molto convincente. Le applicazioni “posticcie” da copia ed incolla, per intenderci, molto spesso tengono proprio conto di questi fattori di esposizione. Quell’oggetto potrebbe benissimo essere il frutto di una operazione di “ritaglio”, con relativa eliminazione dei pixel del cielo che componevano lo sfondo originale.
    A questo punto il gioco è molto semplice. Bisogna capire dove cercare una fotografia cui ci sia un elemento simile a quello della foto di Piancavallo.
    Il sito Chupacabramania, in un articolo di qualche tempo relativo ai vari tipi di ufo, mostra una fotografia in cui si vedono tre oggetti volanti. Il primo sulla destra, se staccato dal contesto originale, è perfettamente identico a quello fatto analizzare da Chiumiento:

    Possibile che nessuno se ne sia accorto? Ho visto delle immagini che presumo appartengano alle analisi. Mi sembra di capire che questi due esperti abbiano utilizzato un semplice edge-detect – che è inutile per scoprire se una foto è ritoccata – ed un ingrandimento dell’oggetto volante:

    L’aggregatore di articoli Notiziefresche.it, che ha seguito tutto il caso di Piancavallo, evidenzia come anche all’interno dell’ufologia esistano degli scettici che mettono in dubbio teorie date per certe un pò frettolosamente persino dai propri colleghi.
    La risposta arriva dal CUI (Centro Ufologico Ionico) che, grazie alle segnalazioni di un utente (_Insider_), ha cercato di spiegare con una analisi interessante come il layer della foto di Piancavallo e quella dei tre ufo (B.V.N.I, cioè Bottoni Volanti Non Identificati) coincidano perfettamente.
    Nonostante le prove siano schiaccianti, Notiziefresche ha intervistato il fotografo per testare la sua buona fede:

    NF:La sua foto ha letteralmente scosso l’ufologia italiana. Il Centro Ufologico Ionico ha pubblicato stamane una analisi che, secondo le conclusioni cui giunge, ne metterebbe in dubbio l’autenticità. Cosa risponde a tutto ciò?

    In base all’autenticità rispondo che il soggetto è stato inquadrato al centro del telefonino ma sono riuscito a fotografarlo ugualmente mentre stava uscendo dall’obbiettivo.
    Poi sono il primo a mettere in discussione molte cose ma qui non saprei rispondere. Si è parlato di fotomontaggio, posso dire che non è affatto così. Non sono in malafede. Che interesse avrei avuto? Per quale motivo avrei dovuto farlo, a che pro, per guadagnarci cosa? (notare come risponde con delle domande n.d.D)

    NF:La foto, prima di essere inviata al professor Chiumiento, è stata leggermente modificata? In caso affermativo, con che scopo?

    La foto è stata modificata nel ridimensionamento. Allo scopo di spedirla tramite email. Dovevo facilitarne l’invio visto che il Professore Chiumiento aveva massima urgenza. Difatti la modifica si può vedere che è stata fatta la sera perche il mattino seguente serviva al Professore.

    NF:
    Lei ha affermato di aver, già in passato, fotografato oggetti volanti molto simili a quello di Piancavallo. In che occasioni e dove?

    Si, ho fotografato altro in passato. Non ero solo: ho testimoni che hanno visto e quando ne parliamo siamo tendenzialmente scettici. Preferiamo pensare di aver visto dei puntini nel buio. Erano 5 o 6 e sono spariti nel nulla, avevano un volo irregolare. Non mi sono mai esposto prima d’ora. Adesso intendo farlo con altro materiale e rilevamenti su luoghi da me conosciuti.

    Potevano chiedergli anche perchè ha scattato una sola foto dell’ufo. Forse aveva finito lo spazio sull’Iphone? La macchina fotografica, spesso costosa e delicata, di solito si lascia nel bagagliaio o sul sedile posteriore magari pronta per scattare all’ultimo momento?
    Ora aspettiamo tutti un dietrofront di Chiumiento o che almeno ci convinca che quelle due immagini non sono identiche.

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.224.164.166

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    8 Comments

    • Insider ITALY Mozilla Firefox Windows 6 anni ago

      A quanto pare ho sollevato un bel polverone… vediamo se si riuscirà a fare chiarezza una volta per tutte su come va condotta una seria indagine.
      Per il caso specifico, ho qualche ulteriore sospetto sull’autore della manomissione e complici vari, esposto già in altri forum.
      Credo che ben presto la verità verrà a galla.
      Saluti.

      Insider

        Quota

    • Ciao Insider e complimenti per il colpo d’occhio che ha portato l’immagine dell’ufo ad essere ridiscussa, spero, anche dai diretti interessati. Vedremo l’evolversi della storia … ma anche io ho sospetti sulla buonafede di Gianfranco De Tommaso per i motivi esposti nell’articolo. La macchina fotografica nel bagagliaio, una sola foto dell’ufo e descrizione dei movimenti o di altri aspetti dell’ufo totalmente assenti…

        Quota

    • Dividroid BRAZIL Safari Linux 6 anni ago

      Prova android

        Quota

    • la macchina fotografica era nel baule perchè sono stati fotografati solo i cerchi e non serviva più. La macchina è molto costosa ed è nel baule IN UNA VALIGIA DEL COSTO DI 150€ con tutti gli obbiettivi. Una macchina così non si tiene nel sedile una frenata o una sterzata brusca potrebbe rovinarsi. E come ribadisco non serviva più chiusa e messa al suo posto nella valigia restava solo il cellulare che quello SI e appoggiato nel cruscotto….ALTRO? Una sola foto SI come ho detto e con fatica visto che ero in macchina mi sono fermato metti il cellulare inmodalità foto inquadra, e scatto poi e andato via ma se si fosse fermato avrei scattato non solo con il cell ma con la macchina fotografica nel baule nella sua borsa.

        Quota

    • io:
      la macchina fotografica era nel baule perchè sono stati fotografati solo i cerchi e non serviva più. La macchina è molto costosa ed è nel baule IN UNA VALIGIA DEL COSTO DI 150€ con tutti gli obbiettivi. Una macchina così non si tiene nel sedile una frenata o una sterzata brusca potrebbe rovinarsi. E come ribadisco non serviva più chiusa e messa al suo posto nella valigia restava solo il cellulare che quello SI e appoggiato nel cruscotto….ALTRO? Una sola foto SI come ho detto e con fatica visto che ero in macchina mi sono fermato metti il cellulare inmodalità foto inquadra, e scatto poi e andato via ma se si fosse fermato avrei scattato non solo con il cell ma con la macchina fotografica nel baule nella sua borsa.

      Effettivamente dell’altro ci sarebbe anche se manca solo un tassello a tutta questa storia. Chi ha manipolato l’immagine con photoshop?

        Quota

    • La foto come detto non è stata manipolata unica cosa è stata ridimensionata per spedirla tramite email.Quello che mi chiedo come si può dire manipolazione? La mia domanda: di questi oggetti sono TUTTI diversi? Non potrebbe essere che sono la maggior parte uguali? Quello nella foto e uguale ad un’altro oggetto avvistato e come ribadisco non potrebbe essere lo stesso velivolo e gli stessi passeggeri con la loro famiglia? In tutto questo se ti posso dire la verità le foto le ho consegnate al prof. Chiumento ma non con l’intenzione di fare pubblicità non mi INTERESSA nemmeno in minima parte, quindi se la foto non sarebbe uscita non mi sarebbe interessato nulla ma visto che Chiumiento e un ricercatore la foto l’ho passata a lui per farne quello che voleva.
      Comunque come detto in un’altra intervista non ho solo quella foto che sarebbe la più recente ma ce altro materiale il problema e uno solo….lo farò vedere o me lo tengo? Anche perchè se devo mettere in contrasto persone, istituti e quant’altro e meglio che resta tutto nel mio archivio foto LUOGHI e dati.
      Dimenticavo non sono un ricercatore di UFO anzi sono tedenzialmente scettico MAH quando vedo questo mi faccio delle domande e risposte ancora non ne ho…….

        Quota

    • Volevo precisare innanzitutto che non ho insistito sul discorso pubblicità proprio perchè è una supposizione e non una certezza. Nel mio articolo ho voluto più che altro evidenziare come l’oggetto nella foto, e come spiegato da altri centri ufologici (gli esperti non li ha solo Chiumiento) sia “posticcio”. Lo stesso Pacitti dice di non aver avuto tempo di divulgare l’analisi completa perchè bruciato sul tempo da insider, l’utente che per primo si è accorto dell’incredibile somiglianza con un’altro avvistamento.

      Ora, lei pone una domanda interessante:

      io: La mia domanda: di questi oggetti sono TUTTI diversi? Non potrebbe essere che sono la maggior parte uguali? Quello nella foto e uguale ad un’altro oggetto avvistato e come ribadisco non potrebbe essere lo stesso velivolo e gli stessi passeggeri con la loro famiglia?

      Certo, se fosse appurato che si tratta di un disco volante originale assomigliante ad un altro disco volante dichiarato autentico. In questo caso l’ufo assomiglia ad un oggetto già dichiarato falso a suo tempo. Quindi, o ci troviamo di fronte ad un caso incredibile di precognizione involontaria (chi ha taroccato il primo ufo ha azzeccato la forma esatta dei dischi volanti che ci visitano) oppure gli oggetti sono tutti e due dei falsi.
      Con questo non dico che sia stato lei ad aggiungere posteriormente l’oggetto. Da solo non si è aggiunto quindi qualcuno lo ha fatto a sua insaputa forse…non saprei.
      Le consiglio di far analizzare anche l’altra foto in suo possesso perchè le foto ufologiche indipendentemente dai casi sono quasi sempre origine di contrasti tra le varie scuole di pensiero.

        Quota

      • Giustamente ed è per questo che sto valutanto altro materiale penso che resterà in archivio come ricordo, non voglio creare altre polemiche non servirebbero a nulla.

          Quota