Un’altra meteora che si è spenta precocemente dimostra che non è poi così tanto facile imbrogliare il popolo della Rete diffondendo storie fantascientifiche per poi ridere alle spalle dell’opinione pubblica. Nell’era digitale anche i pupazzi hanno dovuto subire una profonda trasformazione per adeguarsi all’acume dei curiosi. Sempre più perfetti nel loro aspetto da sembrare veri.

È infatti il caso del recente ritrovamento di un cadavere di “Grigio” avvenuto in Russia e, più precisamente, a Kamensk nella repubblica russa Buriazia, a nord del lago Baikal. La solita sfilza di villaggi Russi “in provincia di-a nord-del-vicino-a” per dare un senso di precisione narrativa anche a queste storie pazzesche.
Qualche giorno prima del 14 Aprile 2011, molti testimoni affermano di aver visto in cielo delle strane luci colorate che improvvisamente sono cadute verso la vicina foresta dando luogo ad un boato terrificante. Sul posto sono arrivati persino i militari che hanno prontamente delimitato la zona per evitare l’ingresso ad estranei tipo SashafromBaikal, il giovane mitomane che inspiegamilmente è riuscito a superare le misure di sicurezza ed a trovare quello che centinaia di militari stavano appunto cercando: il cadavere abbrustolito di un alieno. Il povero Grigio ha perso anche una gamba nel violento impatto con le nevi Siberiane.

Analizzando bene questa storia si capisce subito che c’è qualcosa di strano e di simile ad altri casi analoghi.
Questi alieni sono soliti girare nudi perchè a quanto pare non esistono immagini in cui indossino qualche indumento, a parte le tutine attillate descritte dai testimoni oculari. Non ci sono segni sulla neve. Dall’arto amputato dovrebbe uscire almeno qualche goccia di sangue, nonostante la temperatura rigida che ne bloccherebbe immediatamente la fluidità, o al massimo il contatto con i resti del cadavere avrebbe dovuto colorare la candida neve di quesi boschi. Invece sembra sistemato li a dovere da parte di qualcuno, che naturalmente non era sulla navicella con lui.

Il parere dei lettori di blog, forum e comunità scientifiche sono pressochè unanimi. Qualcuno dice che si tratti di un pupazzo di legno, tipo Pinocchio, altri pensano invece che possa essere un animale (tipo un coniglio), un’altro Uomo-Pollo, o un insieme di parti di animali differenti come nel caso della famosa sirena di Juan Cabana.
I limiti del buon investigatore finiscono qua. Ma come facciamo ad essere veramente sicuri che non si tratti di un vero alieno bensì di un pupazzo? Non basta dire che la neve è bianca e che l’alieno sembra finto, che il ragazzo ha superato zone interdette dai militari e che nessuno ha toccato l’alieno per dimostrare che non è una marionetta; Bisogna anche dimostrarlo altrimenti rimane, momentaneamente, una cosa inspiegabile ed aperta ad ogni possibilità. In pratica saremmo allo stesso livello dei fuffologi, per dirla tutta.

Uno studente di medicina del secondo anno accademico, fresco di lezioni di anatomia, spiega così – con un post sul forum di Ufoonline – perchè quell’essere non è compatibile con dimensioni e fisionomia, sebbene il materiale a disposizione su cui lavorare non comprenda autopsie o analisi chimiche del soggetto:

La prima cosa che mi insospettisce è il collo: anteriormente si notano due rilievi, presumibilmente degli analoghi dei muscoli sternocleidomastoidei, ma oltre a questi non sembrano esserci altre strutture muscolari. Questo non solo rende difficile inclinare il capo, ma addirittura sostenerlo in posizione eretta.
Passiamo adesso agli arti superiori. Tralasciando l’evidente sproporzione delle braccia rispetto al corpo, la cosa che colpisce è la dimensione della testa dell’omero rispetto alla spalla. In questo modo i due capi dell’articolazione combaciano troppo poco per consentire una tenuta salda dell’omero in sede. In altre parole un osso così enorme si slogherebbe alla minima sollecitazione!
Oltre a questo, muovere un tale braccio richiederebbe una massa muscolare della spalla non indifferente. Qui invece non sembra esserci traccia di muscoli fondamentali al movimento come il deltoide o il sopraspinato, nè tantomeno che possano sorreggere la scapola come il trapezio o l’elevatore della scapola, ed anche i pettorali sono appena accentuati. In queste condizioni la creatura non sarebbe in grado di abdurre le braccia (cioè metterle a T rispetto al corpo tipo uomo vitruviano) o di portarle in avanti, rendendole praticamente inutili.
Altro dettaglio sospetto sono le anche: guardando il corpo dall’ombelico in su, la pelle appare ben aderente al corpo e di colore grigio-blu. Inferiormente invece essa appare tesa tra delle escrescenze irregolari come se fosse una guaina (come faceva notare anche The Truth nel messaggio precedente) oltre a diventare inspiegabilmente di colore giallognolo, lo si vede bene nel fimato tra 00.56 e 1.05. Inoltre i muscoli delle cosce e le natiche appaiono esageratamente sviluppati, e quindi incoerenti con il resto del corpo.

Oltre a questo, è molto sospetta anche la ferita alla gamba. Come si può vedere sembra che il femore sia stato strappato dalla coscia, cosa piuttosto improbabile visto che i muscoli che ad esso dovrebbero essere attaccati sono rimasti al loro posto…

Spero di essere stato utile. 🙂

La mia teoria è che la parte superiore del corpo sia un pupazzo, mentre quella inferiore sia di un pollo o di qualche altro animale simile, e che siano state “insaccate” in una guaina per dare continuità alle due parti.

Quindi, esaminando bene l’anatomia dell’alieno, persino un semplice studente di medicina è in grado di affermare con certezza che quel Grigio è un falso, e pure mal realizzato.

il problema principale è che l’esile muscolatura del tronco non combacia con quella degli arti, dove i muscoli appaiono decisamente troppo sviluppati. Ovvero, sembrerebbe che arti e resto del corpo appartengano a due creature differenti e si siano sviluppati per rispondere ad esigenze diverse, e questo paradosso diventa ancora più evidente nella splalla come dicevo in precedenza.

Aggiungendo inoltre che la bassa gravità avrebbe dovuto incidere sulle dimensioni dell’essere, e che dovrebbe essersi sviluppato in altezza assumendo una forma più “oblunga”.

Il sito russo 7d.org.ua, con un articolo pubblicato ieri, spiega che il responsabile del sito Kabansk-info, Valery Novikov, ha denunciato il video che secondo lui riprenderebbe il cadavere di un bambino. La polizia ha così deciso di eseguire una serie di controlli che l’hanno portata a casa di questo ragazzo. Quando i militari gli hanno chiesto del cadavere lui gli ha mostrato con orgoglio la sua creazione.
La legge russa non ha ritenuto il ragazzo colpevole di abuso di credulità popolare ponendo fine a questa buffonata.
Mistero risolto ma … volete sapere di cosa era fatto Il pupazzo? Di pasta mischiata a pezzi di pollo scuoiato, proprio come ipotizzato da Tsuna. Buono spupazzamento a tutti…
🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.90.237.148

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*