«Gli UFO del New Mexico sono una bufala. La notizia uscì già negli anni ’80, ma è infondata. Queste testimonianze parlano di dischi volanti della dimensione di 16 centimetri, con dentro tre corpi. Vi pare possibile?».

Marco Morocutti, esperto del C.I.C.A.P, liquida con queste poche parole la domanda posta da un giornalista di Vanity Fair alla notizia della pubblicazione da parte del Federal Bureau Investigation di alcuni fascicoli contenenti scottanti rivelazioni su un UFO Crash avvenuto nel Marzo del 1950 nel New Mexico, e più precisamente a Roswell. Il file è scaricabile QUI (in PDF).

Abitudine dell’ FBI è quella di rilasciare files definiti come “fatti inspiegabili”, temporaneamente e su richiesta di coloro che ne chiedono la pubblicazione e, naturalmente, solo se si tratta di materiale non coperto dal segreto di Stato.
E fin qui niente di clamoroso. Il fatto che si tratti di documenti Federali autentici, compilati da un certo Guy Hottel (lo stesso di Roswell 1947) e inviati al direttore di allora, significa solo che la testimonianza è reale e verificata. Purtroppo non lo è la fonte, oppure non ci sono stati tempo e voglia di appurare la verità. Il documento in questione è un Memorandum, un block-notes, un foglio per prendere appunti…se notate c’è persino un accenno ai flying sources, magari per non dimenticarsi di questa notizia così strampalata.

Che se ne facciano una ragione gli adoratori dei fratelli cosmici. La vita è statisticamente possibile nel nostro Universo, anche in Galassie diverse dalla nostra. Peccato ci vogliano migliaia di anni (viaggiando alla velocità della luce) per fare spola con la Terra (ed essere abbattuti dal segnale di un semplice Radar di terra).

  • Letture utili:
  • The Vault
  • Ufoonline
  • Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.90.237.148

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    11 Comments

    • astars ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 6 anni ago

      Che poi… voglio dire, basta leggere cosa c’è scritto sopra per rendersene conto da soli! Se dopo aver letto questo documento, fai un ragionamento banalissimo come quello di Divilinux, ti rendi conto immediatamente che è una balla. Diciamo che in giro ci sono “news” più edificanti da sbufalare che non sta porcheria vecchia di anni 🙂

        Quota

    • @Federico
      Credo che Morocutti si riferisse all’errore commesso dai testimoni (notizia dei primi anni ’80) che si sono confusi con le unità di misura. Se trovo qualche informazione a riguardo aggiorno il Post.
      Ma suvvia, lasciamo perdere queste piccolezze e riflettiamo sul resto di quel documento. Può un radar emanare un “raggio” così potente da tirare giù una astronave proveniente dallo spazio (e chissà quante ne ha passate nello spazio!) semplicemente interferendo col sistema di navigazione? E a l tizio che dice questo chi glielo ha detto? Gli alieni morti nell’impatto?
      Ognuno, come dici tu, è libero di credere a tutto, anche a queste baggianate.
      🙂

        Quota

    • Sonichead ITALY Mozilla Firefox Linux 6 anni ago

      Faccio una premessa: sono MOLTO scettico al pensiero che degli alieni venuti da chissà dove si siano schiantati sul suolo terrestre, però credo che il fenomeno UFO non sia totalmente una bufala ( cioè il fatto di avvistare oggetti volanti che non si comportano in maniera convenzionale e che sono difficilmente spiegabili ).
      Detto questo i fascicoli pubblicati dal fbi sono parecchio ambigui..
      Parla di 3 dischi volanti “recovered”, cioè recuperati.. Quindi o erano tutti pazzi, o qualcosa tra le mani l’hanno avuta..
      Ripeto: questi affari volanti non devono essere per forza alieni, potrebbero essere anche dei prototipi che per vari motivi non sono stati più sviluppati..

      Poi nell’ipotesi che fossero alieni potrei dire di tutto, tanto nessuno conosce come funziona una nave aliena, per quello che ne so può essere alimentata a caramelle gommose e indistruttibile a tutto, ma proprio tutto, tranne che ai radar ( e al sonar dei pipistrelli )

        Quota

    • Infatti l’ ufologia “seria”, diciamo così, si occupa senza preconcetti e pregiudizi di tutto ciò che ci passa sopra la testa (e non) tentando di scoprire l’origine di oggetti apparentemente sconosciuti. Siano essi animali, sonde, palloni, fenomeni meteorologici, prototipi di aerei segreti e quant’altro. Una specie di ricercatore, magari formato in qualche materia scientifica che possa aiutare nella ricerca. Nessun Ufologo “crede” a priori…al contrario, per esempio, di Corrado Malanga:

      http://www.youtube.com/watch?v=mG4bTo11mg4&feature=player_embedded

      ps. oggi ricorre il 50° anniversario del primo uomo nello spazio.

        Quota

    • @Anonymous via Facebook
      Ci mancherebbe che non sò a quanto equivalga un Piede. È già stato spiegato che primo la citazione non è mia ma di Marco Morocutti, secondo si riferisce alle testimonianze dell’epoca e un errore a livello di unità di misura. Se trovo quell’articolo aggiorno il mio per completezza.
      Ciao.

        Quota

    • Federico ITALY Google Chrome Linux 6 anni ago

      @Federico
      Credo che Morocutti si riferisse all’errore commesso dai testimoni (notizia dei primi anni ’80) che si sono confusi con le unità di misura. Se trovo qualche informazione a riguardo aggiorno il Post.
      Ma suvvia, lasciamo perdere queste piccolezze e riflettiamo sul resto di quel documento. Può un radar emanare un “raggio” così potente da tirare giù una astronave proveniente dallo spazio (e chissà quante ne ha passate nello spazio!) semplicemente interferendo col sistema di navigazione? E a l tizio che dice questo chi glielo ha detto? Gli alieni morti nell’impatto?
      Ognuno, come dici tu, è libero di credere a tutto, anche a queste baggianate.


      Perdonami, ma non ho usato queste parole, e il senso cambia decisamente troppo. Io ho detto che solo gli sciocchi sono privi di dubbi. Tra dubbi e credenze direi che la differenza è netta. Io ho le mie credenze, ma queste mie credenze non le reputo certezze matematiche. Questo significa avere dubbi. Questo significa tenere una porticina semi-aperta a possibilità ignote. Questo significa essere preparati all’imprevedibile.
      Spero di essermi spiegato meglio.

        Quota

    • Chi è privo di dubbi ha una documentazione davanti che spiega – in questo caso – il fenomeno, sia esso sciocco o intelligente. Se provare che il video di un ovni sia un chiaro fotomontaggio e poi sentirsi stupido perchè non si ha il minimo dubbio a riguardo … non mi trovi d’accordo.
      Capisco comunque quello che vuoi dire. Alla fine non c’è molto su cui lavorare. Abbiamo un semplice documento del 1950 scritto a penna (o ad inchiostro, immagino dallo stile). La risposta non può che essere proporzionata alla quantità di materiale a disposizione. È naturale nutrire qualche dubbio perchè la storia potrebbe essere verosimile. Quelli con la tuta spaziale semplici ricercatori e quegli UFO dei palloni sonda o dei prototipi fino ad allora segretissimi. Siccome l’onere della spiegazione spetta a chi per primo avanza delle ipotesi, in questo caso non è stato fatto nulla, e nell’attesa anche noi (o anche io) possiamo immaginarci delle possibili soluzioni.

      SUlla base delle leggi fisiche che regolano il nostro universo, una nave spaziale che viaggia alla velocità della luce impiegherebbe migliaia di anni per arrivare sulla terra, partendo dalla stella più vicina. Questo sappiamo. Se gli alieni vivono 5000 anni, o se non si alimentano, se cadono per causa delle interferenze coi radar terrestri, o se viaggiano attraverso altre dimensioni non possiamo dirlo con certezza. Ma è differente dall’avere dei dubbi perchè stiamo parlando di ipotesi fantascientifiche.

        Quota

      • Federico ITALY Google Chrome Linux 6 anni ago

        “Questo sappiamo” ma non è detto che sia certo. “Ipotesi fantascientifiche” ma, forse, solo considerando le nostre conoscenze attuali. Non dimentichiamoci che se vivessimo nel 16° secolo staremmo condannando coloro che asserivano che fosse la terra a girare intorno al sole e non viceversa.

          Quota

        • Se ci pensi bene però, è proprio grazie alle scoperte scientifiche che oggi sappiamo che la terra è rotonda. Mentre chi pensava il contrario non si è mai posto il dubbio (come quelli che credono indistintamente agli UFO intesi come esseri alieni) e ci ha sempre creduto senza verificarlo.
          Questo documento non è una prova dell’esistenza aliena. Il dubbio e la curiosità rimangono, per cercare di fare chiarezza su questo fenomeno. Ma se il risultato va contro le aspettative non dobbiamo sentirci delusi, anzi…saremo più consapevoli di ciò che ci circonda senza interferenze che disturbano le nostre capacità cognitive.

            Quota