Non sono un esperto come A. Urzi, ma la tecnica é grossomodo come quella mostrata nel video qui sotto. Poi naturalmente i professionisti sono loro, non voglio scalzarli dal podio.
Casualmente mi si é staccato un bottone dei pantaloni e mi sono detto: Proviamo a tirarci fuori un video da perfetto improvvisatore, per dare un effetto ancora piú “grunge” al risultato finale, sullo stile di quelli realizzati sul noto terrazzino della Brianza.
Fa meno effetto sapere che si tratta giá in partenza di un bottone, e che la luce blu arriva dalla fessura della sedia di legno sul quale é appoggiato. Opss…scusate, ho appena rivelato un trucco. Saró radiato dall’albo dei manipolatori D.O.P.
🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.81.76.247

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

4 Comments

  • Ciao Divi, proprio adesso finisce l’intervista a Giacobbo sul programmadi Fazio su raitre.
    Mi sento male… ha tirato fuori la storia della presunta medium che parla con i morti e ha fatto un esperimento in con un dottore americano in un ospedale azzeccando le cause di morte di vecchi malati e anche la storia del bambino di due anni che racconta la sua vita precedente. Spacciando tutto per verità assoluta ovviamente.

    La cosa meravigliosa è che in dieci minuti ha affermato che c’è una vita cosciente dopo la morte, tanto che i morti parlano con i vivi, e che però c’è la reincarnazione, per cui si rinasce dopo la morte in una nuova vita.
    Io ho una teoria: dopo morto gli alieni grigi ti clonano l’anima e una copia si reincarna, l’altra rimane in attesa in un call center pronta a rispondere ad eventuali medium 😀

    PS. Da piccolo facevo le foto con i bottoni appesi vicino all’obiettivo, i risultati erano molto convincenti.

      Quota

    • Me la sono persa l’intervista. Cosa posso dire, bisognerebbe verificare le affermazioni di Giacobbo perchè ad oggi, a quanto ne sappiamo, i medium che si sottoponevano ai test di rito hanno sempre fallito. Eppure il C.I.C.A.P insegna: Per smascherare un medium è sufficiente raccontare un sacco di palle. Ad esempio il padre morto (che non è vero) che da vivo faceva il chimico, e chiedere al medium la formula dell’acido solforico (o una cosa che il medium certamente non può sapere). Indovinare le cause di morte dei pazienti di un ospedale non mi sembra impossibile, specie per medium preparati capaci di estorcere preziose informazioni solamente da un “si”, un “no”, o un cenno inconsapevole della testa…mha
      🙂

        Quota

  • astars ITALY Mozilla Firefox Windows 7 anni ago

    Dilettante, presto ti faccio vedere io come si fa un video “serio” 😀

      Quota

  • Io dire che questo video é il migliore in circolazione, e ne vengono spiegate biene le tecniche. Curioso, anche le batterie piatte degli orologi sono ottime per realizzare fake footage…

      Quota