Ad Albert dock, una cittadina del Merseyside vicino a Liverpool (coordinate: 53°24’1.36″N , 2°59’32.21″W) e’ stato individuato tramite GoogleEarth un oggetto misterioso dalla forma vagamente somigliante ad uno squalo. Per la precisione uno squalo della famiglia Cetorhinus maximus o volgarmente detto in lingua locale basking shark il secondo squalo al mondo per dimensioni e peso:

O almeno cosí affermano alcuni esperti biologi tra cui Tom Cornell, che spiega come questi miti bestioni siano soliti lambire le coste senza apportare pericolo ai turisti.

“Sebbene sia inusuale che uno squalo tropicale possa trovarsi in un area del genere non é la prima volta che se ne sente parlare”.

Questa la dichiarazione del biologo marino.

Un DJ di una radio locale, Simon Hoban, e’ stato il primo ad aggorgersi dello strano oggetto mentre consultava foto della zona su googleearth. Le fotografie sono datate 2007.
Le immagini mostrano una creatura marina dotata di pinne, curvata verso un lato.
Il Daily Mail, uno dei tanti siti a riportare la notizia, scrive che questa specie di squali puo’ raggiungere anche i 13 metri di lunghezza, proprio come quelle barche a vela stazionate nel porto.
Il “porticciolo”, comunque, e’ piuttosto piccolo e protetto dai blocchi frangiflutti. Vi posto una foto presa da un’altra angolazione, giusto per rendere l’idea (l’area e’ mappata da Street Viewer. Cercate “Salthouse quay”)

Ci sono negozi, locali, musei e centinaia di turisti che visitano la baia tutti i giorni. Possibile che nessuno se ne sia accorto? Lo ha beccato solo il satellite?.
La posizione delle pinne e’ completamente sproporzionata rispetto al resto del corpo. Anche l’immagine ingrandita non aiuta a venirne a capo, ma secondo il parere di parecchie persone si tratterebbe solamente di una scia lasciata da un Jetsky anche se trovo strano, come per lo squalo, che qualcuno si metta a girovagare con una moto d’acqua in quella baia. Il mistero rimane…
🙂

Aggiornamento 22 Dicembre 2010 ore 08:01 (local time)

Scusate per il blackout momentaneo del blog. I ragazzi di Netsons sono giá al lavoro per sistemare il database. Intanto porto un aggiornamento della storia in questione ad opera di Paolo Attivissimo (su Wired.it) che avvalora la tesi di un jetsky o una barca poco illuminata dal sole che lascia la scia divisa in 3 parti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.162.166.214

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

4 Comments

  • Lo ha riportato anche Attivissimo. E’ una cosa un po’ strana ma non impossibile. Boh

      Quota

  • Si, e ho letto che anche un giornalista de LaRepubblica ci e’ cascato, dando per scontato che si tratti di uno squalo. É riuscito a fare il riassunto di due righe scritte originariamente su Daily Mail ed ha pure sbagliato a ricopiare le informazioni.
    🙂

      Quota

  • At this time I am going away to do my breakfast, after having my breakfast coming again to read more news.

      Quota

  • Could I please get your approval to share this posting on my Bebo and Facebook profile?

    Also visit my web site :: real estate brokers :: David :
    :

      Quota