Un altro caso di presunto artefatto misterioso nell’ex Unione Sovietica, apparso in Primavera nell’arida Steppa del villaggio di Mokraya Olkhovka(Volgograd).
Le condizioni climatiche estreme – e le zone impervie e inesplorate – fanno da cornice a ritrovamenti archeologici apparentemente inspiegabili, come nel caso della piastra metallica di Vladivostok.

Questa volta si tratta di due sfere dalla grandezza approssimatamente uguale (circa 1mt di diametro) scambiate inizialmente per due enormi uova di dinosauro. Poveri questi dinosauri pero’, non deve essere stato facile deporre due uova simili!
La parte esterna, agli esami, e’ risultata essere composta di silicio, sabbia e metalli vari. Si escluderebbe quindi il legame con i dinosauri e spiegherebbe l’effetto di corrosione subito dalle due sfere.
In definitiva di tratta, con molta probabilita’, di un fenomeno noto come “Concretion”, che ritroviamo anche in altre sfere simili rinvenute in Kazakistan e Nuova Zelanda. Il processo di formazione di noduli e concrezioni e’ noto fin dal secolo scorso, come riportato dal Giornale della Geologia ad opera di James H. Gardner (1908) dopo aver portato a termine degli studi presso il lago preistorico Agassiz.
Milioni di anni fa i vulcani sottomarini rilasciavano non solo vapore ma anche metalli insolubili in acqua. Una volta sciolti e modellati dentro la bocca del vulcano risalivano in superficie fino a raffreddarsi ed assumere un aspetto sferico. Questo spiegherebbe anche perche’ le sfere si formino vicine tra di loro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.162.166.214

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 Comments

  • Se non ricordo male avevo letto un articolo dove venivano spiegati molti altri motivi. Uno di questi, che ricordo vagamente era: Una colata laviga giunta al termine della corsa provoca delle enormi bolle dovute ai gas sottostanti che, con l’aumentare vertigginoso del raffreddamento si fissano in quello stato. Poi il tempo fa il resto con vari sedimenti che le avvolgono. Infatti, molte di queste “palle” sono sì sferiche ma anche cave. Ma potrei anche ricordare male.
    Al massimo ci pensano i fufologi a dire che sono le astronavi di extraterrestri 😛

      Quota

    • astars,

      Il meccanismo é proprio quello. Non sono geologo, ma probabilmente le bolle sono miste aria-metalli fusi, perché dalle foto non sembra che si siano depositati sedimenti importanti nel corso dei secoli.

       

       

        Quota