Questo articolo vi arriva grazie alla segnalazione di Astars.

Mi hanno gentilmente chiesto di esprimere una opinione su di un video amatoriale girato in un parcheggio coperto di un ospedale, dalle parti di Milano. Riassumo brevemente la storia.

La guardia giurata di un ospedale milanese, assieme all’infermiera Ilaria, e’ turno alla videosorveglianza dei parcheggi sotterranei.

Improvvisamente scatta l’allarme di movimento dei sensori all’ingresso del piano -2 dei parcheggi, dove si trova la guardiola della video sorveglianza. I sensori si attivano solamente all’apertura della porta, che indica il movimento di qualcosa o qualcuno in entrata o in uscita dalla stessa (fattore indicante che in generale un essere umano passa attraverso la porta facendo scattare i sensori di movimento).

A questo punto la guardia giurata si accorge che sul monitor appaiono “piccole sfere luminose” che addirittura penetrano nelle pareti. Sembrano effimeri ma si vedra’ in seguito che invece hanno una certa consistenza.

La guardia estrae quindi il telefonino e comincia a riprendere il monitor collegato alla telecamera in questione. Ne escono alcune clips che Ilaria consegnera’ a degli esperti per effettuare una perizia piu’ approfondita.

[youtube width=”500″ height=”400″]http://www.youtube.com/watch?v=e-aV8p50Q9U&feature=player_embedded[/youtube]

Da questi videoclips sono stati estratti dei fotogrammi e sono stati aggiunti dei filtri di Edge Detection e Solarizzazione per verificare che gli oggetti transitati davanti all’obiettivo abbiano una consistenza (non siano quindi raggi di luce o altro). Gabriele Lombardi ha catturato proprio il momento esatto del passaggio davanti all’obiettivo. Le prime immagini sono quelle originali, mentre le altre due mostrano il filtro applicato:


I punti oscuri della storia sono diversi. Nella ricostruzione dei fatti c’e’ una situazione particolare, cioe’ quella che farebbe scattare i sensori della telecamera. E’ stata forse un po’ troppo affrettata nel giudizio. La guardia giurata non ha visto nessuno entrare ed uscire da quel piano. Ci dobbiamo quindi fidare.

Tuttavia non significa che quelle “particelle luminose” siano materialmente le uniche responsabili dell’allarme. Non conosciamo il modello della videocamera e le sue caratteristiche. Sarebbero davvero utili per avere un idea delle prestazioni, come funziona il rilevatore e cosa effettivamente rileva. Utile sarebbe anche recuperare due brevi spezzoni di video prima e dopo la comparsa degli ORBS. Non dovrebbe essere cosa difficile se la guardia giurata afferma di aver visionato la registrazione originale per escludere che sia passato qualcuno che abbia fatto scattare il sensore.

Anche io ho cercato di ottenere informazioni dai frame catturati perché il materiale video e’ piuttosto scadente. Ho trovato qualcosa di interessante, che in parte conferma la natura solida di questi oggetti luminosi:


Queste immagini mi ricordano l’effetto RODS piuttosto che gli ORBS. Quel “vuoto” nel mezzo alle due parallele luminose (effetto neon) potrebbe significare che di fronte alla camera siano passati dei semplici insetti e l’esposizione della telecamera ne ha “allungato” i movimenti. Movimenti ben visibili con l’effetto “neon” di Gimp, che evidenzia i bordi delle masse.

Del resto sono visibili solamente nel cono di luce, come un normale nugolo di insetti notturni attirati dalla fonte luminosa. Se fossero delle “sfere luminose” probabilmente sarebbero state catturate anche nel cono d’ombra in fondo a quel parcheggio. Invece queste luci sembrerebbero apparire e sparire solo in vicinanza della luce della camera.

Il fenomeno RODS e’ stato svelato e spiegato anche durante una puntata di MonsterQuest. Un esperto di riprese video, posizionando due telecamere, una normale ed una ad alta risoluzione, in un giardino notturno per riprendere gli insetti in volo per paragonarne il loro movimento con quello dei Rods, ne ha filmati alcuni dopo che un membro della troupe aveva agitato un cespuglio per fare alzare in volo degli insetti.

Confrontando i due video, nei quali compariva l’orario per fare meglio il paragone, si è risolto l’enigma:
sul video della normale telecamera, ad immagini rallentate, si vedeva il Rods passare; in quella ad alta risoluzione, invece, rallendando moltissimo le immagini ed osservando i fotogrammi, allo stesso minuto in cui nella videocamera normale si vedeva passar il Rod, nella seconda si vedeva passare nient’altro che una…piccola falena. Catturando più fotogrammi ed osservandoli, il mistero era stato svelato. (fonte Il MondoUfo). I RODS possono essere anche piccoli volatili, granelli di polvere o anche dei piccoli pesci.

Le immagini riprese dalla telecamera nel parcheggio non sembrano ad alta risoluzione e ricordo anche che abbiamo solo quelle del telefonino che riprende il monitor. Forse e’ per quello che l’effetto risultante e’ piuttosto sfuocato e i “bastoncini” tipici dei RODS non si vedono bene. In queste immagini possiamo notare la somiglianza con il fenomeno ripreso dalla tvcam dell’ospedale, dopo aver applicato il filtro.

Le affermazioni riguardo l’ attraversamento delle pareti mi lascia molto dubbioso.
Io non riesco a vedere che queste sfere trapassano le pareti del parcheggio (se di sfere si tratta). Voi si?
E questa affermazione significa che i sensori non dovrebbero rilevare degli esseri energetici.

i sensori si attivano solamente all’apertura della porta, che indica il movimento di qualcosa o qualcuno in entrata o in uscita dalla stessa (fattore indicante che in generale un essere umano passa attraverso la porta facendo scattare i sensori di movimento).

Per quanto mi riguarda non ho nessun dubbio che si tratti di insetti volanti o piccole farfalle notturne. Non credo agli esseri energetici che abitano nella 4° dimensione e che sono invisibili a tutti tranne che alle telecamere (specie se a circuito chiuso!). Ci sono tante spiegazioni razionali prima di giungere alla conclusione paranormale.

  • Leggi di piu’ sugli Orbs
  • Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.221.9.6

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    1 Comment

    • Dit autrement. il y a [.].
      Ils sont en train de construire une belle Leur recrutement montre toutes leurs ambitions.
      Audelà des revendications démocratiques, d’un changement de système politique et de la fin de la corruption endémique, les manifestants d’aujourd’hui réclament une meilleure qualité de vie. Douze pour cent des 20 millions d’habitants vivent en deçà du seuil de pauvreté et le fossé entre les plus riches et les plus pauvres a eu tendance à se creuser ces dernières années. [url=http://www.paschermaillotdefoot.net/]maillot de foot pas cher[/url] La chance fait grossir les chiffres d’affaires de ceux qui savent l’amadouer. La maison Chanel, qui a en général le nez pour sentir les tendances, lance avec grand bruit son nouveau parfum. Son nom? Chance! Un descendant du célèbre N 5, chiffre fétiche de Coco Chanel.
      PETITS POISSONS EN MAILLOT DE BAIN n
      Mais la vie d’héritier ne présente pas que des désagréments. En 1970, les dirigeants du football français choisissent de porter de 18 à 20 le nombre des équipes en première division. Reims n’a fini que quatrième à l’échelon inférieur, mais c’est lui, le club patrimoine, qu’on repêche au titre des services rendus à la nation footballistique.. [url=http://www.paschermaillotdefoot.net/]maillot de foot personnalisé[/url] Red a quatorze ans et regarde le match en famille, à Annecy.

        Quota