Il blog Segnalidalcielo, che seguo spesso, annuncia in anteprima nazionale il video girato da un paio di ragazzini Colombiani che riprenderebbe 8 secondi dello stazionamento a bassa quota di un oggetto volante non identificato.
Riporto per intero l’articolo a cura della Redazione del sito:

ANTEPRIMA NAZIONALE – Colombia 8 Luglio 2010, un disco volante è stato videoregistrato con un videofonino da due bambini spaventati dalla presenza di un disco volante su Cali, in Colombia. Questo evento sta creando molto scalpore in Internet e in tutto il mondo.
Il filmato dura solo 0:08 sec. ed è molto convincente, si possono osservare con chiarezza delle buone immagini di questo UFO. L’UFO è in cima ad alcune case in un cielo abbastanza libero da nuvole e l’aspetto interessante di questo filmato è quando si ingrandisce all’improvviso, ovvero si osserva la zoomata verso il velivolo alieno. Tutto questo fa rendere il filmato molto più realistico rispetto ad un possibile falso. Dalle analisi effettuate dal nostro ricercatore ed esperto in grafica 3D Pino Perriello, il disco volante ripreso non presenta immagini sovrapposte o tali da poter dimostrare che sia stato creato artificialmente:.Infatti lo stesso Perriello commenta: “durante la zoomata, se fosse un oggetto sovrapposto con un normale software per la gestione dei video, sarebbe assai complesso riuscire a far rispettare all’oggetto, in così pochi fotogrammi, la stessa proporzione dei profili delle case circostanti. Invece appare chiaramente come le proporzioni rimangano coerenti con l’ambiente urbano, dal primo all’ultimo fotogramma della zoomata. Una ulteriore prova dell’assenza di alterazione ce l’ha fornisce ancora il movimento dello zoom il quale, potrebbe essere anche applicato al filmato in un secondo momento, sempre con l’aiuto di un software. Ma così facendo le immagini non potrebbero apparire mai completamente a fuoco, proprio come succede ad una immagine quando tentiamo di ingrandirla al computer oltre il 100% della sua grandezza. A fine zoomata invece, le immagini appaiono a fuoco, a riprova del fatto che è stata una zoomata effettuata direttamente con il videofonino.”
Questo può essere il miglior pezzo di filmato in tempi recenti di un disco volante catturato in video. Si stanno cercando nel frattempo altre testimonianze, o se esistono o meno altre foto o video di questo incontro molto ravvicinato.

Non mettiamo assolutamente in dubbio la professionalità e la buona fede di Pino Perriello, anzi lo ringraziamo per aver effettuato una completa analisi 3D del video per escludere manipolazioni. La frase in grassetto è comunque una sua supposizione o opinione ed il perchè cercheremo di scoprirlo con un approfondimento.
La prima cosa che ci viene in mente, per rendere un pò piu’ “morbida” questa tesi d’acciaio, è che le analogie col famoso ufo di Pordenone sono davvero impressionanti. Come è stato impressionante Studio Aperto che l’ha riproposto un paio di volte nonostante fosse ormai da tempo sbufalato. Ma vabbè…

Vediamo questo video sensazionale proveniente dalla Colombia:

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=OawwKHQVOSc&feature=player_embedded[/youtube]

Innanzitutto ci sono abbastanza elementi per poter affermare che sia una bufala, ancor prima di “periziare” il video con gli strumenti digitali.
Una città sconosciuta della Colombia, due ragazzini anonimi ed un telefonino con una telecamera piuttosto scarsa. Il video dura solamente 8 secondi. Se avessi a disposizione una memoria di 100GB la userei tutta per filmare questo evento storico di contatto tra civiltà. A meno che non mi si consumino le batterie o finisca la memoria. Sembra che i due fratellini le abbiano pensate tutte. Ma anche così non mi lascerei scappare l’occasione e sarei disposto a picchiare il mio amico per fottergli il suo cellulare…
🙂

Non sappiamo nemmeno come sia finita la storia. Quanto è rimasto li questo ufo? E perchè parlano di atterraggio se non si è posato da nessuna parte? Non c’è proprio stato tempo di farsi prestare un altro telefonino? Allora ne avevano solamente uno. Per un evento così eccezzionale è davvero sfiga.
Per dare credibilità alla famosa zoomata, uno dei due adolescenti dice chiaramente:

Avvicinalo un pò alla volta..

Ma dopo 8 miseri secondi…zac! Il filmato si interrompe misteriosamente, lasciandoci solamente col flash dell’ufo negli occhi (tecnica subdola di memorizzazione indotta?).

Perriello commenta: “durante la zoomata, se fosse un oggetto sovrapposto con un normale software per la gestione dei video, sarebbe assai complesso riuscire a far rispettare all’oggetto, in così pochi fotogrammi, la stessa proporzione dei profili delle case circostanti. Invece appare chiaramente come le proporzioni rimangano coerenti con l’ambiente urbano, dal primo all’ultimo fotogramma della zoomata.

Perriello non spiega nel dettaglio a quale software si stia riferendo. Io purtroppo non so assolutamente dulla di queste cose e l’occhio da solo non è in grado di capire se si tratti o meno di un fake.
Quanto ai precedenti, come già ricordato, anche l’ufo di Pordenone sembrava assolutamente autentico. Infatti hanno girato una scena in un ambiente reale per poi inserirci tutte le evoluzioni del disco volante.
Se devo essere sincero sembra quasi lo stesso effetto. Se non ricordo male è stato realizzato utilizzando in larga parte il famoso Adobe After Effect, lo stesso della pubblicità “transformer” della Citroen. Riporto il video tratto da Studio Aperto dall’ impagabile titolo “ma voi ci credete?”:

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=VK97kjlIHLI[/youtube]

Dite che sono troppo frettoloso nelle conclusioni? Allora leggetevi come è possibile ricreare l’effetto dello zoom di un telefonino, dal sito creativecow.net.
Oppure cercate di capire dagli esperti come creare il vostro fake partendo da un lampione nella notte, una vaschetta di alluminio o un lampadario. E poi nessuna testata giornalistica online riporta la notizia di questo avvenimento sensazionale.
Insomma, senza alcuno straccio di prova, a parte il video sospetto, non credo si possa pensare immediatamente ad un ufo. Lo hanno capito un pò tutti ormai che con questi video di yotube bisogna andarci con i piedi di piombo, persino quei forum di Fratellanza Cosmica, Nibiru, Rettiliani, Breathariani e via dicendo.

Guardate attentamente il video per qualche volta e ditemi se non si potrebbe benissimo trattare della zoomata su di un lampione, a forma discoidale, a cui è stato cancellata la base ed aggiunta una luce ad intermittenza:

Lo sputo sul vetro e la carta igienica incollata insegnano. Meditate.

PS: Prossimamente credo che acquisterò un MAC. Devo assolutamente procurarmi un software del genere per smascherare le bufale. Debunkare comincia a diventare caro…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
3.84.130.252

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 Comments

  • Mattia ITALY Mozilla Firefox Ubuntu Linux 8 anni ago

    Mah, anche a me sembra un fake.
    Infatti se guardi bene la risoluzione della navicella è un pochino più definita rispetto alla casa che si trova sotto.
    E’ un po’ strano che 2 oggetti alla stessa distanza, con una telecamera non proprio al top, vengano ripresi con una definizione diversa.
    Poi la forma dell’ufo è un po’ vecchiotta dai, tipo anni ’70 😛
    Neanch’io ci capisco molto, ma st’ufo sembra proprio inserito nel video in un secondo momento.

      Quota

  • Ciao Mattia.
    L’ufo “figlio dei fiori”, se noti nella foto in fondo all’articolo, sembra poggiarsi su di una flebile asta.
    Io sono sempre più convinto che si tratti di un semplice lampione.

      Quota