Mi spiace non aver portato in Brasile i miei libri di Aeronautica per poter scansionare e pubblicare una bella immagine di un profilo alare con le forze risultanti applicate su di esso, o per spiegare a cosa servono esattamente i famosi flaps. I tempi delle superiori sono finiti da un pezzo ed ammetto di avere qualche lacuna in materia ma siccome si tratta dell’ ABC vorrei scrivere giusto due parole in risposta ad un articolo scritto di recente dai nemici delle cisterne.

Dopo la figuraccia del KC-10 e del video burla caricato su youtube, l’illustre geometra Marcianò cerca di spiegare, con parole sue e con qualche copia/incolla, come si formerebbero i wingtips vortices e le contrails.
Tralasciando i vari discorsi sulla differenza di pressione tra la parte superiore ed inferiore dell’ala e del fenomeno dell’iridescenza del vapore acqueo, un passaggio mi ha particolarmente colpito:

La domanda spontanea è la seguente: “Per quale motivo intercorrerebbe una differenza di pressione tra la parte superiore e quella inferiore della superficie delle ali?”. La risposta è semplice: “Durante la fase di atterraggio i flaps vengono abbassati e gli aerofreni vengono portati al loro profilo massimo, così da aiutare il velivolo a decelerare velocemente e ad avere una migliore stabilità sulla pista. In queste circostanze, specialmente in presenza di forte umidità e basse temperature, i vortici aerodinamici divengono visibili, generando, per i motivi sopra descritti, un corposo flusso di fini goccioline d’acqua definito ‘wingtip vortex'”.

I flaps non sono altro che un dispositivo di variazione del profilo alare. Ma guai a chiamarli “flaps”. Il termine corretto e’ “ipersostentatori” (perche’ nelle comunicazioni bordo-terra si confondono con gli slats).
Perche’ vengono azionati in decollo ed in atterraggio? Perche’ l’incidenza del profilo alare, in queste due fasi, e’ generalmente inclinato rispetto all’asse orizzontale e questa inclinazione potrebbe portare (viste le basse velocita’) al fenomeno dello “stallo” ovvero quella situazione in cui la portanza sull’ala e’ praticamente nulla facendo entrare “in vite” l’aeromobile stesso.
Gli ipersostentatori non servono assolutamente per diminuire la velocita’ ne’ tantomeno ad avere una migliore stabilita’ sulla pista. Mai sentita una cosa del genere. In fase di decollo vengono estroflessi (normalmente a circa 45°) per aumentare la portanza e decollare in percorsi piu’ brevi. In particolar modo su aviosuperfici a livelli elevati, dove la densita’ dell’aria e’ minore.
La funzione principale degli ipersostentatori, per farla breve, è quella di ritardare il distacco del flusso d’aria dalla parte superiore dell’ala.

L’esperto Marciano’ lo cita pure piu’ avanti, ma non sembra essersi reso conto di essere in torto con quanto scritto in precedenza:

Come si ottiene il cambiamento del profilo aerodinamico? Con l’abbassamento dei flaps e con l’estrazione degli aerofreni.

Del resto qui abbiamo a che fare con uno che nega addirittura l’ esistenza delle scie di condensazione!

Ogni pilota sa’ che la velocita’ dell’ aeromobile (TAS che sta per True Air Speed) viene variata agendo sul volantino (o barra). Tirando la barra verso di se’ la velocita’ diminuisce perche’ il profilo alare comincia a generare una deportanza (“cabrata”). Spingendo la barra in avanti l’aereo “picchia” e la velocita’ aumenta. La manetta di regolazione della potenza serve per aumentare o diminuire la velocita’ ascensionale.

In parole povere se noi vogliamo scendere di quota mantenendo la stessa velocita’ dovremo agire contemporaneamente sulla barra e sulla potenza portando la prima in avanti e la manetta indietro (per diminuire la potenza).

Quanto alla teoria dell’esclusione naturalmente non sono d’accordo. A parte che il video del KC-10 e’ un falso dichiarato, dubitare sulle scie di condensazione e sui vortici delle ali non significa concludere che quelle scie siano per forza chimiche. Ci dovrebbero portare un campione nella scia o un video che mostra il meccanismo di spruzzo dell’aerosol montato sul KC-10 per provare definitivamente la loro assurda teoria sui nanoimpianti e sul morbo di Morgellons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
54.224.164.166

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

8 Comments

  • pupiddo ITALY Google Chrome Linux 7 anni ago

    Cito:”Specie sul livello del mare dove la densita’ dell’aria e’ minore.”
    Forse volevi dire che la densità dell’aria a livello del mare è “maggiore”.Che io sapppia la densità diminuisce con la quota quindi è massima al livello del mare…

      Quota

  • @pupiddo
    Grazie per aver segnalato la svista.
    🙂

      Quota

  • Alessandro ITALY Mozilla Firefox Windows 7 anni ago

    anche qui toglierei il link ai nemici delle cisterne..Se non sbaglo ci sono dei blog clone a cui far puntare i link…Eccolo

    http://strakerenemy.blogspot.com/2010/07/tip-vortex-condensations-contrails-and_26.html

    Sempre per via di traffico dirottato, Google rank & co.

      Quota

  • @Alessandro
    Dal prossimo articolo userò uno dei tanti servizi antirank per i link a tankerenemy. Questi sono volutamente “scamuffati” per catturare la loro attenzione ed avvisare tutti i cisternofobi che da qualche giorno hanno un nemico in piu’…(anche se non ho ancora uno stipendio dal NWO).
    😉

      Quota

  • paolo.martino Mozilla Firefox Windows 2 anni ago

    Prestito offre il 100% di finanziamento e affidabile

    Ciao Signore / Signora, io sono un individuo esperti finanziari in grado di fare un prestito per la quantità necessaria e le condizioni che rendono la vita più facile. Le aree in cui posso aiutare: * finanziari * Mutui * Prestito di investimento * Auto Prestito * Consolidamento del debito * Linea di credito * Seconda ipoteca * Acquisizione di credito *
    Prestito personale Si sono bloccati,
    paolo.martino@outlook.com

      Quota

  • alfreddolorenzo Google Chrome Windows 2 anni ago

    Offerta di prestito di denaro tra gravi particolare,seria e affidabile
    Ciao a tutti
    Per la vostra attenzione
    Io sono la signora Firenze Liveneau ho un capitale sociale di € 978.000.000, che
    ‘re risparmio a mio padre che ho trovato morto nel suo conto
    banca, quindi non può
    non gestire il personale così decido di fare con questo
    importo del prestito
    ha tutti persona onesta in grado di fare la cuspide
    Quindi, se siete in problemi finanziari o avete
    stabilire progetto e poiché non si trova il mezzo
    allora che cosa sono il tempo mi ha contattato per il lancio del progetto
    o per risolvere il vostro problema diverso
    mi ha contattato nel più breve tempo possibile, piuttosto ;
    E mail:alfreddolorenzo@hotmail.com

      Quota

  • satta Mozilla Firefox Windows 2 anni ago

    Avete bisogno di un finanziamento rapido in 24 ore ???
    Avete bisogno di un finanziamento per la vostra casa, per i vostri affari, per acquisto d’automobile, per l’acquisto di moto, per la creazione della vostra impresa, per le vostre necessità personali più di dubbio. Io concessione dei crediti personali che vanno di 3.000 € a 200.000€ con un tasso d’interesse nominale del 3% indipendentemente dall’importo. Volete precisarmi nelle vostre domande di prestito l’importo esatto che desiderereste e la sua durata di rimborso.
    Per ulteriori informazioni contattarmi via mail:sattamaria55@gmail.com

      Quota

  • Simon Google Chrome Windows 2 anni ago

    Prova d’offerta di prestito serio ed affidabile
    Buonasera vorrò condividere la mia gioia con voi. Essendo stato più volte fregato ho perso speranza poiché che vuole un prestito di 30.000 €, ma io hanno inteso parlato del sig. SIMON TURPIN. All’inizio ero un po’che diffida ma dopo le diverse procedure rassicurate per noi due io hanno finito per avere il prestito chiesto sul mio conto 72
    ore dopo la mia domanda di prestito, e questo ad un tasso di 4%. Volete prendere contatto con lui se avete bisogno di un prestito presso una persona onesta e seria
    ecco il suo indirizzo posta elettronica: turpinsimon04@outlook.fr

      Quota