Il famoso fenomeno, citato anche in una puntata di Studio Aperto (naturalmente senza approfondimenti), delle macchine e degli oggetti che sembrano muoversi contro le regole della gravità è stato finalmente spiegato da Giuliana Galati e Francesco Sblendorio del C.I.C.A.P:

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=2I-oloa4zS0&feature=player_embedded[/youtube]

Spinti più che altro dalla voglia di mettere la parola fine a questa banalità, il gruppo del cicap si è attrezzato di livello laser, bolla e stadia per partire destinazione Poggiorsini e la sua famosa strada “stregata”.
Convinti che l’anomalia gravitazionale fosse una boiata pazzesca e che il magnetismo c’entrasse come i cavoli a merenda (infatti anche l’acqua scorre al contrario) non rimaneva che effettuare delle semplici misurazioni con gli strumenti citati in precedenza.
Per evitare comunque che qualche strano “influsso” incidesse sui rilievi effettuati è stato deciso di misurare tutto da fuori fuori l’area interessata.
Risultato? La strada è in leggera discesa con pendenza dell’ 1% e…

a causa di un particolare effetto ottico dovuto alla conformazione della strada e del paesaggio, appare ai nostri occhi una salita

…spiegano.
Tutto qua. Un banale effetto ottico che, tra l’altro, non è nemmeno sconosciuto. Le “salite in discesa”, secondo Wikipedia, sono decine.

Questo dovrebbe mettere anche la parola “fine” a tutta quella serie di credenze popolari che accomunano la Murgia al triangolo delle Bermuda.
Per saperne di più:

  • La storia del Fokker precipitato e della necropoli di San Magno.
  • Il mystero della Murgia – Queryonline
  • Risultati dell’indagine del C.IC.A.P
  • Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Il tuo indirizzo ip:
    54.92.153.126

    Valutazione 3.00 su 5
    happy wheels 2 demo

    Commenti via Facebook:

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *

    5 Comments