Il colosso Giapponese del Game Entertainment svela finalmente, all’E3 di Los Angeles, alcuni dettagli sulla nuova console Nintendo DS battendo sul tempo Microsoft e Sony.
Il 3DS offre immagini in 3D stereoscopico senza ricorrere all’uso degli appositi occhialini. Questa tecnologia, già in uso per la creazione di stereogrammi, permette di visualizzare un immagine renderizzata di un insieme di dati multi-direzionali, come nell’esempio qui sotto (foto grande):

A quanto pare sembrano smentiti i rumors che parlano addirittura di ologrammi.
Il piccolo libricino digitale si avvale di ben due monitor. Quello superiore avrà una dimensione di 3,5 pollici in widescreen mentre quello inferiore, come tutti i DS, sarà solamente sensibile al tocco.

Il primo gioco presentato alla conferenza porta il titolo di Kid Icarus: Uprising, un classico mitologico dell’epoca d’oro del NES. Il progetto sarà affidato alla Project Sora, di Masahiro Sakurai (“Super Smash Bros. Brawl“).

Tra le altre novità ci sarà la possibilità di assistere anche a film in 3D, grazie agli accordi commerciali con Disney, Warner Bros. e Dreamworks.

Il nuovo Nintendo 3DS avrà un direzionale analogico e sensori di accelerazione (acelerometro) e inclinazione (giroscopio). Le due fotocamere sul coperchio, permetteranno di scattare foto in 3D.
Secondo Nintendo le funzioni di comunicazione wireless saranno automatiche senza necessità di configurazione. I contenuti addizionali saranno gratuiti e potranno essere scaricati anche mentre l’utente è impegnato nel gioco.

Il riscatto nei confronti del Virtual Boy, una console a forma di visore che esibiva immagini rosse con sensazione di profondità, arriva dopo ben 15 anni da quel famoso “flop” commerciale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il tuo indirizzo ip:
3.227.235.71

Valutazione 3.00 su 5
happy wheels 2 demo

Commenti via Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 Comments

  • Francesco Mozilla Firefox Ubuntu Linux 9 anni ago

    Mi intriga, ma sinceramente finchè non tocco con mano sono abbastanza scettico a riguardo un attrezzo “abbastanza” rivoluzionario come questo… Anche se a dirla tutta, la stessa Wii a suo tempo mi puzzava di minchiata. Nintendo non è di certo l’ultima arrivata nel campo videoludico 🙂 Vedremo.

      Quota